Winter Brich, la corsa che rispetta l’ambiente.

In tre anni la Winter Brich Valdengo è diventata grande, tanto da dover mettere un tetto massimo di iscrizioni, 500. Ma la corsa, che si correrà domenica 10 febbraio, di 23 e 13 chilometri le competitive, 9 chilometri la non competitiva, su e giù per sentieri e strada asfaltate e sterrate, ha anche un altro scopo, far conoscere il territorio alla gente.

Rispetto per l’ambiente

Gabriele Musso, che con Paolo Zilvetti, Alessandro Zappa, Claudio Musso e Valter Cigana, fa parte del gruppo che organizza la manifestazione, ci tiene a precisare questo aspetto: «Il nostro intento è anche quello di riscoprire i sentieri e renderli percorribili per tutti. Abbiamo ripulito e reso accessibile l’antico sentiero eusebiano che da Valdengo va a Valsera sino a Ternengo per esempio. Vorremmo arrivare a realizzare una segnaletica ed una cartellonistica fissa, affinchè dopo la gara il tracciato possa essere percorso da tutti. Ma ci teniamo molto anche al rispetto dell’ambiente, per segnalare il tracciato useremo uno spray biologico e nastri in tessuto, nei ristori abbiamo abolito la plastica».

Leggi anche:  Ferragosto a Oropa: visite guidate, mostre e musica

Scuole

Lo spirito Winter Brich si ritroverà anche nel trail running promozionale dedicato agli studenti delle scuole superiori biellesi la Winter Brich Trail High School. Una corsa a squadre composta da un minimo di 10 atleti. In palio tre borse di studio di euro 400, 250, 150.

Trail junior

Come nelle passate edizioni ci sarà un mini trail di 500 e 1000 metri dedicato ai bambini delle scuole elementari e medie. Iscrizione gratuita direttamente in loco il giorno della gara.

Sante Tregnago