TTBiella, conclusa una stagione positiva su più fronti. Spiccano, in Serie B1, l’ottimo quarto posto per la Carrozzeria Campagnolo. In C1, salvezza all’ultimo respiro per l’AssiBiella.

TTBiella, conclusa una stagione positiva

Le probabilità in effetti non erano così alte. Andare a vincere contro i secondi in classifica, a casa loro, all’ultima di campionato, quando questi sono ancora in lizza per la leadership del girone, non era certo facilmente ipotizzabile. Ma i portacolori dell’AssiBiella, formazione del Tennistavolo Biella che milita nel campionato nazionale di serie C1, alla salvezza, ci hanno fortemente creduto sino all’ultimo. Sabato scorso, Adrian Panaite, Francesco Gamba (nella foto) e Tommy Ferraris, con David Dabbicco e Gilberto Ciarmatori in panchina, si sono presentati ad Olgiate Olona, sostenuti da uno sparuto ma agguerrito gruppetto di tifosi, con la ferma intenzione di portare a casa quella vittoria che avrebbe evitato loro una pesante retrocessione. Sulla carta, a parte Vivaldi, forte atleta di terza categoria, i restanti avversari erano sicuramente alla portata dei lanieri, ma partire tre a zero sotto, ti pone in una situazione di particolare stress. Ogni partita diventa pressoché decisiva. Inizia la contesa Adrian che in quattro set supera Marco Gemma, ma è subito Vivaldi che ripiana la situazione imponendosi, con facilità, a Francesco. E’ la volta di Tommy che, a conferma l’ottimo stato di forma di questo finale di campionato, si impone per 3 a 0 a Redaelli. Nella partita successiva Adrian lotta stoicamente contro il numero uno avversario, ma soccombe in tre set. Ritorna al tavolo Tommy, che, in grande spolvero, batte agevolmente anche Gemma. Con la vittoria di Francesco su Redaelli, i biellesi si portano sul 4 a 2, ad un solo punto dalla vittoria.

Duello finale per Gamba

Sin qui tutto come da programma, con i soli due punti subiti per mano del loro fuoriclasse. Per i giocatori dell’AssiBiella ci sono ora tre partite (o meglio due) a disposizione per chiudere a proprio favore il match.  La prima se la gioca Tommy contro Vivaldi, il nostro ci crede, prende due set all’avversario, ma alla fine deve arrendersi alla sua maggior classe. La seconda chance è di Adrian contro Redaelli. Partita bella e combattuta, ma a spuntarla è il varesotto in quattro set. Sul quattro pari scendono in campo Francesco e Gemma. E’ l’ultima spiaggia. A questo punto, le capacità tecniche contano sempre meno, è la “testa” che diventa determinante; ed il bravo atleta biellese si dimostra all’altezza della situazione anche in questa specialità, in quattro set al cardiopalmo (9/-9/11/15), conquista la partita, l’incontro e la tanto agognata salvezza.

Tornei finiti anche per le altre formazioni TTBiella

In B1 la carrozzeria Campagnolo esce sconfitta, a Modena, con il punteggio di 5 a 2 contro il Villa d’Oro. Vincere era molto difficile, ma qualche punto in più, con un pizzico di fortuna, poteva arrivare. Simone Cagna si è trovato, contro Vai, avanti due set a uno e 9 a 5. Poi, agli spareggi della “bella” ha avuto a disposizione ben 5 match-point (-9/4/-10/9/16). Ed anche Vincenzo Carmona si è visto annullare un punto partita da Alessandro Bisi agli spareggi del quinto set perso a 13. I punti per Campagnolo sono arrivati per mano di Eugenio Panzera che ha però dovuto inchinarsi ad un Guercio, con tre vittorie all’attivo, apparso in grandissima forma. I biellesi, in classifica finale, si piazzano in un’onorevolissima quarta posizione alle spalle di Verzuolo (promossa in A2), Romagnano e Carrara.

Leggi anche:  Thindown Challenger, è il giorno di Fokina e Napolitano

In C2 il Biella-Legno chiude imbattuto il campionato. Giovedì sera, a Collegno, i biellesi superano la formazione locale dell’Enjoy, con il punteggio di 5 a 4. I biellesi hanno schierato Stefano Erba, Luca Lanza e la giovane Vittoria Furno. La brava Vittoria, dopo la sacrosanta tensione mostrata nei primi incontri, si rilassa e, contro Roggeri, che peraltro aveva precedentemente battuto Luca, gioca al meglio vincendo due set. Bravissima Vittoria.

Il bilancio TTBiella nella categoria D

Anche la formazione della RDM, nel campionato di D1 era impegnata in casa dell’Enjoy. Agevole vittoria per 5 a 0 di Gianluca Servo, Domenico Api e Nicolò Manfredi, che concludono il campionato in una confortante terza posizione, alle spalle di Sisport e Romagnano, ma con il rammarico di aver lasciato qualcosa per strada.

Bella vittoria per la squadra della Pizzeria Giordano nel campionato di D2. Impegnati a Baveno i lanieri Emanuele Gritti, Luca Formagnana, Marco Solesio e Remus Ozarchevici, escono vincitori con il punteggio di 5 a 2 da un match non così scontato. Per i lacuali, i punti sono arrivati per mano di Gardella, mentre a secco sono rimasti Lorenzini e Ricca. Con questa vittoria terminano il campionato con un buon terzo posto, alle spalle di Regaldi e Santhià appaiate in vetta alla classifica.

Concluso anche il campionato di D3 con tutte le formazioni del Tennistavolo Biella sconfitte.

La compagine di Eric Acquadro sfiora solo la vittoria contro lo Splendor che esce vincente dall’incontro con il punteggio di 5 a 4. Hanno giocato i giovani Giacomo Forno, Jack Cenedese e Tommaso Spriano. Tre punti su Zoppello ed uno di Giacomino su Luca Casanova. Niente da fare contro Marangone.

La squadra di Ugo Marino ha giocato con la Chiavazzese B. 5 a 2 il risultato finale con punti del capitano su Pilzer e di Tommaso Sorrentino su Ferraris. Rimangono al palo Fabio Lisanti e Riccardo Felissati. Completavano la formazione di casa Zamuner e Graziano.

Tutto ovviamente facile per la formazione A della Chiavazzese opposta ad Edoardo Prola & C. Cinque a zero il risultato finale con due sole partite concluse al quinto set, quella di Fabio Cosseddu con Milani e quella di Matteo Passaro con Furno. Completava la formazione ospite Tommaso Ferraro.

Il campionato termina con queste squadre che occupano gli ultimi tre posti in classifica. Per i giovani del vivaio del sodalizio biellese, tutti alla prima esperienza in campionato, si è trattato comunque di un ottimo banco di prova che servirà sicuramente nel prosieguo dell’attività agonistica.