Il Tor des Geants 2019 è entrato nel suo terzo giorno. Nella classifica generale dell’Endurance Trail da 330 km sui monti della valle d’Aosta partita domenica spicca Oliviero Bosatelli, arrivato a Cuney alle 16.12, che è saldamente in testa con un vantaggio di circa un’ora sul canadese naturalizzato inglese Galen Reynolds. Nella terza piazza c’è il francese Romain Olivier. In grande recupero si trova in quarta posizione il piemontese Danilo Lantermino. Tra le donne sta dominando la vincitrice dell’anno scorso, la spagnola  Silvia Ainhoa Trigueros Garrote  uscita a Champoluc e diretta verso Valtournenche con un distacco di circa 3 ore sulla seconda, la francese Pauly Jocelyne . In terza posizione risulta la francese Sonia Furtado. Da sottolineare alcuni ritiri eccellenti come quello del super favorito Franco Colle’, a causa di seri problemi agli occhi, di Peter Kienzl, per problematiche alla caviglia. Tra le donne si segnala il ritiro di Lisa Borzani per questioni legate al ginocchio e di Scilla Tonetti per problemi intestinali.

Ma come stanno andando gli atleti biellesi?

Il runner di punta, che sta letteralmente volando ed è attualmente in 20esima posizione assoluta è Paolo Pignacchino (foto in home page), uscito da Gressoney alle 16 e diretto a Champoluc. Il corridore biellese sta gareggiando ad un ritmo forsennato, al punto tale che nel sul passaggio da Balma a Niel ha impiegato 4 ore e 15 minuti, poco più di Bosatelli. L’atleta sta bene, ed è lanciato verso le posizioni di alta classifica. Al secondo posto si trova Alessandro Scaglia (71esimo assoluto) in arrivo a Niel. In terza posizione c’è il giovane Nicola Rocchi (86esimo assoluto) anche lui diretto a Niel.  Seguono Nicola Macchetto ed Andrea Busca. Dietro di loro ci sono Rodolfo de Colle Roberto Torelli e Chiara Biondi ( prima donna biellese) già passati al Rifugio Coda (mezzo Tor, ndr.) e verso la Balma. Risultano da qualche ora usciti dalla base vita di Donnas Alberto Ferrero, Silvio Ogliaro e Corrado Mercandino. La coppia Samuel Faella e Luca Pizzamiglio, che ha sempre corso insieme, si trova alla base vita di Donnas: entrambi hanno qualche acciacco ad un ginocchio ma per il resto stanno bene e sono molto sereni. I tre moschettieri “bestie barbute” Enrico Correale, Giovanni Mozzone e Luca Nicolina sono da poco entrati alla base vita di Donnas. Questo è uno dei motti che li contraddistingue: «Temerariamente orgogliosi di essere intrepidi». Chiudono il gruppo biellese Rosalba Brera Molinaro ed Alberto Busca (fratello di Andrea) transitati insieme a Champorcher alle 12.44. Risultano ritirati Massimo Malgaroli, Yoselito Lanari (problemi al ginocchio), Chiara Tallia (crampi), Giorgio Moscatello (problemi al ginocchio).

Prosegue il Tor des Glacier

Prosegue il Tor des Glacier con la consolidata leadership di Luca Papi. L’unico biellese ancora in corsa è Piero Longhini, passato a Donnas alle 10.30 in 56esima posizione. Stasera il Tot Dret parte alle 21 da GRessoney Saint Jean. Tra i favoriti il biellese Gianfranco Saitta. Ecco gli altri partecipanti: Valeria Cavallo, Giuseppe Pezzica, Riccardo Eulogio, Marco Bogino, Massimiliano Canova, Matteo Bergantin, Andrea Rossetti, Santino Milici, Mattia Mura, Alberto Costa, Davide Pella, Davide Zennaro, Ivan Valcauda, Barbara Cornetti, Uwe Eichert.

Leggi anche:  Mercoledì sport: Edilnol vincente in Supercoppa. Le qualificate nel calcio

Marta Coda Luchina

Iscrivetevi al gruppo Facebook Biella Netweek, collegato alla pagina di Eco di Biella, per essere sempre informati dalla Redazione di Eco di Biella con notizie verificate.