E’ tutto pronto per la decima edizione del Tor des Geants, (organizzato da Vda Trailers, ndr.) gara di trail running che si svolge in Valle d’Aosta dal 6 al 15 settembre. Oltre alla nota gara omonima ed al Tor 130 -Tot dret sono previste altre due gare: il Tor des Glaciers ed il Tor 30- passage au Malatra. Il totale degli iscritti di tutto il circuito si aggira intorno alle 2000 persone. Molti i biellesi iscritti (Valeria Cavallo nella foto).

SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA DOMANI PAGINA SPECIALE CON LE INTERVISTE AI PROTAGONISTI BIELLESI.

Tor des Geants 2019, sogni e obiettivi dei trailer biellesi

La manifestazione principe è il Tor des Geants, tracciato di 356 km e 27390 metri di dislivello che percorre i sentieri delle Alte Vie numero 1 e numero 2 della Valle d’Aosta. I Paesi del mondo coinvolti sono 72. Il tempo a disposizione è di 150 ore. I corridori partono da Courmayeur domenica 8 settembre alle 12. Sono previsti i primi arrivi, quelli dei top runners, a partire da mercoledì 11 settembre, gli ultimi corridori devono arrivare entro le 18 di sabato 14 settembre.

Quattro gare per tutte le distanze

Venerdì 6 settembre alle 20, sempre da Courmayeur è prevista la partenza del neonato “Tor des Glaciers” , percorso di 450 km e 32000 metri di dislivello che si snoda sui sentieri delle Alte Vie numero 3 e 4 della Valle d’Aosta. Il tempo a disposizione dei 100 atleti selezionati è di 190 ore. Ci si orienta utilizzando il navigatore satellitare, la cartina, la bussola e l’altimetro. Non c’è tracciatura al di fuori di quella ufficiale. I primi arrivi sono previsti da martedì 10 settembre.

Leggi anche:  Thindown Challenger, oggi derby azzurro Lorenzi-Arnaboldi

Il Tor 130- Tot dret, percorso di 142 km e dislivello di 11030 metri partirà invece da Gressoney Saint Jean martedì 10 settembre alle 21. Il tempo massimo a disposizione è di 44 ore. L’arrivo dei primi atleti a Courmayeur è previsto per mercoledì 11 settembre.

Sabato 14 settembre sarà invece la volta del nuovo “Tor 30-passage au Malatra, tracciato di 30 km e dislivello di circa 2300 metri che parte da Saint Rhemy en Bosses ed arriva a Courmayeur. Il tempo massimo a disposizione degli atleti è di 8 ore.

I favoriti al successo finale

I top runners del Tor des Geants. Il favorito è Franco Collé, vincitore lo scorso anno. A contendergli la vittoria tra gli italiani ci sono Oliviero Bosatelli, Andrea Macchi, Peter Kienzl, Gianluca Galeati e Stefano Ruzza.

Tra gli stranieri bisogna fare attenzione a Galen Reynolds. Occhi puntati anche su Jens Lukas, Romain Olivier e Simon Gfeller. Tra le italiane la favorita, Lisa Borzani, vincitrice nel 2016 e 2017, se la vedrà con Anne Marie Gros, Giuditta Turini e Scilla Tonetti. Tra le straniere ci sono Silvia Trigueros Garrote trionfatrice nel 2018, Denise Zimmermann, Emilie Lecomte, Jocelyne Pauly e Darcy Piceu.

Marta Coda Luchina

Iscrivetevi al gruppo Facebook Biella Netweek, collegato alla pagina di Eco di Biella, per essere sempre informati dalla Redazione di Eco di Biella con notizie verificate.

Torna alla home page