Spagna e Germania trionfano nella bonprix International Cup. Una “collisione” che piace va certamente ripetuta. Dopo l’esordio di un anno fa, rugby e basket hanno dato vita in Città, per il secondo anno consecutivo e con una formula che funziona, a una tre giorni di sport condiviso e festa senza confini. Otto squadre, 160 atleti e un livello tecnico elevato per la categoria Under 18, hanno unito Germania, Slovenia, Spagna e Italia sotto lo stesso cielo. Quello biellese. Portabandiere del torneo Biella Rugby Club e Pallacanestro Biella.

Spagna e Germania nella bonprix International Cup

Bis spagnolo nel torneo di basket
Bis spagnolo nel torneo di basket

La bonprix International Cup – Memorial Paolo Raspino ha lasciato un segno importante sul territorio anche quest’anno, un graffio più marcato rispetto all’edizione 2017 frutto di incontri, scambi di idee e organizzazione più strettamente operativa dagli staff dei due club della Città. E, ovviamente, dai tanti volontari coinvolti. Presentata sul palco di “Bolle di Malto” giovedì sera dopo una folkloristica sfilata lungo Via Italia, aperta dalle note della Marciapé Street Band, la bonprix International Cup – Memorial Paolo Raspino si è poi divisa tra i legni dello storico palazzetto di Via Pajetta e l’erba della Cittadella del Rugby di Via Salvo d’Acquisto. In migliaia, nelle tre giornate, tra appassionati e curiosi hanno popolato le due “piazze” dove atleti di casa hanno sfidato i pari età di Francoforte, Rovato e Monferrato (per il tabellone del rugby), Torrelodones, Lubiana e Monaco di Baviera (per quello del basket). Abbracciati dalla cornice delle prealpi biellesi i tedeschi dell’SC Frankfurt 1880 si sono confermati squadra imbattibile, alzando al cielo la coppa “Memorial Raspino” raffigurante una dorata palla ovale,
così come gli spagnoli del Baloncesto Torrelodones hanno bissato il successo dell’edizione 2017 vincendo la finalissima di domenica sul parquet del Pajetta. Secondi qualificati il Nordival Rovato Rugby e Pallacanestro Biella.