Si sapeva che sarebbe stata dura e gara1 del quarto di finale playoff di basket A2 ha confermato che per l’Edilnol Biella sarà un’impresa riuscire a incrinare le sicurezze della corazzata Capo d’Orlando, squadra che mira al pronto ritorno in A. Ieri sera, in Sicilia, è riuscito tutto facile ai padroni di casa che si sono imposti 90-72, trascinati dal duo americano Parks-Triche, ben protetto anche da una direzione di gara che non ha permesso ai biellesi di esprimersi al meglio nella specialità della casa, la difesa. Domani è tempo di gara2.

Coach Carrea e il metro arbitrale

Queste le dichiarazioni di coach Michele Carrea al termine della gara contro la Benfapp Capo d’Orlando: “Dobbiamo essere molto arrabbiati per il nostro secondo quarto, periodo nel quale abbiamo commesso molti errori di disattenzione, non possiamo accettare che ci vengano spezzati i raddoppi. Con questo non voglio togliere meriti a Capo d’Orlando che ha giocato una partita solida. Per limitare i grossi interpreti ci vuole un basket aggressivo, e i primi minuti di gara indirizzano le difese sul consentito e il non consentito. Se i primi fischi ci tolgono l’aggressività sulla palla di Triche, che come Parks non si risparmia nemmeno in difesa, questo rende la nostra serie molto difficile. Non vuole essere una critica alla terna arbitrale, ma una riflessione tecnica su quanto possa essere bella la serie se non si fischiasse ogni volta. Complimenti all’Orlandina, ma è solo la prima partita. Volevamo dimostrare a noi stessi di poter venire qui e giocarcela, per lunghi tratti della partita questa sensazione l’abbiamo avuta. Ora bisogna pensare a Gara-2. Dobbiamo lavorare in questo poco tempo per portare degli aggiustamenti per il secondo match”.

La partita, buon avvio biellese

PRIMO QUARTO – Coach Carrea si affida al quintetto formato da Saccaggi, Harrell, Wheatle, Nwokoye e Sims per iniziare il match. Parte bene l’Edilnol che con Sims trova subito la via del canestro.  I primi minuti di match vedono le due squadre in equilibrio. Harrell e Sims trovano subito continuità offensiva creando il primo vantaggio degno di nota sul 10-16, timeout per Sodini. Al rientro in campo i siciliani piazzano un 5-0 di parziale che li riporta a contatto, timeout per Carrea. Una schiacciata di Mobio regala il vantaggio alla Benfapp che chiude avanti il primo quarto sul 20-16.

SECONDO QUARTO – Saccaggi, Massone, Harrell, Wheatle e Antonutti compongono lo starting five rossoblù. La squadra di coach Sodini rientra meglio in campo e allunga sul 31-21 dopo una tripla dall’angolo di Bellan, timeout obbligato per coach Carrea. Una bomba di Harrell ridà ossigeno all’attacco biellese e un paio di difese eccellenti riportano l’Edilnol a contatto (33-28). Parks dalla lunga distanza punisce (18 per lui all’intervallo) e Biella prova con tutte le forze a rimanere in linea di galleggiamento (45-34). Dopo un primo tempo combattuto Capo d’Orlando è avanti sul 47-35.

Leggi anche:  Tor des Geants 2019, vince Bosatelli. Pignacchino attacca la top 10

Dopo l’intervallo, inseguimento vano

TERZO QUARTO – Al rientro dalla pausa lunga l’Edilnol scende in campo con Saccaggi, Harrell, Wheatle, Nwokoye e Sims. Harrell apre subito il fuoco dalla lunga distanza, ma Parks risponde con una super schiacciata. Due canestri in fila di Trapani ridanno la piena inerzia alla squadra di casa, nuovo timeout per Carrea (53-38). I rossoblù lottano, ma la Benfapp riesce a mantenere la doppia cifra di vantaggio sfruttando le sue bocche da fuoco principali. Un 2+1 di Antonutti viene inspiegabilmente non convalidato dalla terna arbitrale. Capitan Wheatle prova a caricarsi la squadra sulle spalle prendendosi molte responsabilità offensive, ma Parks è semplicemente illegale e risponde colpo su colpo (66-54). Negli ultimi minuti del quarto gli attacchi non sono incisivi e il quarto si concluse sul 69-57.

ULTIMO QUARTO – Massone, Saccaggi, Harrell, Nwokoye e Antonutti compongono l’ultimo starting five dell’Edilnol. Capo d’Orlando mantiene il pallino del gioco guidata dai suoi americani Parks e Triche. Sims prova a suonare la carica con una schiacciata, ma i siciliani non permettono all’Edilnol di rientrare. Saccaggi complica l’assunto con un fallo antisportivo su Parks che di fatto chiude i giochi per questa Gara-1 con metà quarto da giocare. L’Orlandina fa valere il fattore campo e vince 90-72.

Il tabellino di gara1

Benfapp Capo d’Orlando-Edilnol Pallacanestro Biella 90-72

Parziali: 20-16, 47-35, 69-57

Benfapp Capo d’Orlando: Bruttini 10, Trapani 12, Laganà 1, Parks 28, Mobio 4, Murabito, Mei 5, Triche 17, Bellan 10, Galipò 3, Neri, Donda ne. All.: Marco Sodini.

Edilnol Pallacanestro Biella: Harrell 18, Savio, Antonutti 8, Nwokoye 6, Chiarastella ne, Saccaggi 11, Sims 15, Pollone 1, Massone, Wheatle 13. All.: Michele Carrea.

Arbitri: Boscolo, Nuara, Puccini

I risultati delle altre

QUARTI DI FINALE PLAYOFF SERIE A2 OLD WILD WEST

GARA 1 – Domenica 12 maggio

De’ Longhi Treviso-Zeus Energy Group Rieti 73-51 (Serie: 1-0 Treviso)

Gara 2: 14/05/2019 20:30 De’ Longhi Treviso-Zeus Energy Group Rieti (diretta su Sportitalia)

Remer Blu Basket Treviglio-Tezenis Verona 77-85 (Serie: 0-1 Verona)

Gara 2: 14/05/2019 21:00 Remer Blu Basket Treviglio-Tezenis Verona

XL Extralight Montegranaro-Bergamo 65-57 (Serie: 1-0 Montegranaro)

Gara 2: 14/05/2019 21:00 XL Extralight Montegranaro-Bergamo

Questa la gara 2 in programma domani, lunedì 13 maggio:

13/05/2019 21:00 Benfapp Capo d’Orlando-Edilnol Pallacanestro Biella (Serie: 1-0 Capo d’Orlando)