La Valle Cervo si è tinta di “rosa”.

Dalla Valle Cervo

Il Biellese ha accolto il Giro d’Italia rosa con interesse e un po’ di curiosità nel vedere sfrecciare, per le nostre strade, le atlete impegnate nella terza tappa della competizione. Partite da Sagliano Micca intorno a mezzogiorno, nei 104 km previsti le concorrenti sono scese fino a Santhià, per poi risalire, attraversare il traguardo volante di Biella e giungere di nuovo a Piedicavallo.

La risposta dei biellesi

La Valle Cervo, dove è iniziata ed è finita la tappa, è stata la zona che ha giovato maggiormente della vetrina fornita da questo evento. A Sagliano, sabato sera è stata organizzata la Notte Rosa, con i locali del paese aperti: a dire il vero, non tantissime le persone in piazza, forse anche a causa del caldo.
Domenica mattina, invece, erano in tanti a vedere la partenza, un po’ per spirito sportivo, un po’ per curiosità, un po’ per tentare un raffronto con il contemporaneo Tour de France trasmesso in televisione. Molti hanno preferito andare direttamente all’arrivo, a Piedicavallo, per godersi anche un po’ il fresco. Lo confermano i gestori dei bar e ristoranti dei due paesi, che hanno dovuto lavorare parecchio per riuscire a soddisfare i tanti clienti.

Leggi anche:  Supercoppa: Tortona troppo forte per l'Edilnol

Tappa all’olandese Vos

La tappa è stata vinta dall’olandese Marianne Vos, beffando sulla linea di arrivo l’australiana Lucy Kennedy, che si sentiva ormai sicura della vittoria. Terza la danese Bigla Cecilie Uttrup Ludwig. Per la Vos è il ventitreesimo successo in carriera al Giro Rosa Iccrea.

Tutti i dettagli in edicola domani su Eco di Biella.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

NOVITA’: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

 

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!