La grande boxe sbarca a Cossato: tre gli eventi in due giorni.

 Palestra Aguggia

Due giorni di boxe a tutti i livelli, sabato e domenica, alla palestra Alfredo Aguggia di via Alpini d’Italia a Cossato. La manifestazione è stata organizzata dalla Pugilistica Biella Boxe (che a Cossato, proprio alla Paschetto, ha una succursale) in collaborazione con l’Ufficio sport del Comune di Cossato dell’assessore e vicesindaco Enrico Moggio e del Comitato piemontese della Federazione Pugilistica Italiana.

Il maestro Vincenzo Frascella con il giovanissimo Marco Micera

Sabato boxe olimpica

Sabato pomeriggio, a partire delle 18, sono in programma dodici match di pugilato olimpico. Incroceranno i guantoni anche alcuni giovani della Pugilistica Biella Boxe come Tommaso, Villardino, Simone Froio e Marco Micera, tutti allenati con profitto dal maestro Vincenzo Frascella. Difficilmente potrà salire sul ring la medaglia d’argento ai recenti campionati italiani, Matilde Ferraris, di recente convocata anche in Nazionale, a causa dell’eccessivo peso della sua avversaria. In forse anche la presenza del welter di Cossato, Davide Bertinetti, già detentore della cintura piemontese nella Boxe Light.

Simone Froio e Tommaso Villardini, junior e Youth di casa

Cintura dei 75 chili

Nel contesto della serata dovrebbe svolgersi anche la cintura piemontese dei 75 chili Elite (combattono senza caschetto) tra il novarese Alex Aquilia (Pugilistica Pontarius) e l’astigiano Sante Lamberti (Skull Boxe Canavesana). Sono stati invitati alla manifestazione, pugili delle società Galliate Boxe, Orbassano Boxe, Savigliano Boxe, Boxe Pavia, Vco Boxing Club, Accademia della Boxe di Torino, Pugilistica Pontarius di Arona, Valenzana, Boxe Club Nichelino.

Leggi anche:  Edilnol strepitosa, annientata anche l'ambiziosa Napoli

Domenica bambini e Boxe Light

Per la prima volta nel Biellese, poi, nella giornata di domenica, si svolgeranno sia il Criterium giovanile con mini atleti dai 5 ai 13 anni (a partire dalle ore 9 fino alle 13) tra i quali alcuni biellesi, nonché, a partire dalle 14, una riunione con decine di match di light boxe (tre riprese da un minuto con pause da un minuto), per atleti amatori dai 13 ai 65 anni, suddivisi per età e peso, che vogliono cimentarsi con il pugilato senza rischiare nulla. La boxe light, infatti, prevede un contatto leggero e non full come nella boxe olimpica. Oltre alla veterana del ring, Barbara Ferrarone, dovrebbero essere presenti la detentrice di cintura, Elisa Raniero, Matteo Selva, Marco Zola e Andrea Garizio.

La giovanissima (e già in Nazionale) Matilde Ferraris, argento agli Italiani

 

Barbara Ferrarone e Marco Zola, esperti di boxe light

 

Davide Bertinetti ed Elisa Rainero premiati a Torino da Giorgia Bona, responsabile della Boxe Light

 

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

CLICCA SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO