Dopo essere caduta in casa al tie break e stretta con le spalle al muro, la Prochimica Novarese Virtus Biella mette in campo una prestazione straordinaria, vincendo 3-0 in casa del Romagnano e conquistandosi così la possibilità di giocarsi la terza e decisiva sfida tra le mura amiche del PalaSarselli di Biella, che sabato sera (ore 21) ospiterà gara 3 della finale playoff, una gara che metterà in palio l’accesso al prossimo campionato di serie B1.

Impresa Virtus a Romagnano

La gara di ieri sera ha mostrato ancora una volta in questa stagione la forza e la duttilità della squadra nerofucsia, che dopo essersi scottata sabato scorso ha saputo reinventarsi e tirare fuori una prestazione importante per conquistare la vittoria. Le modifiche partono dal sestetto iniziale, che vedono la riconferma di Formaggio opposta a Mariottini, con Diego e Fonsati bande e la novità al centro in questi playoff della coppia Zecchini-El Hajjam, in campo al posto di Elena Ubezio nonostante una gara di andata non positiva. Ma che sia una gara totalmente diversa lo si nota dalle prime battute, quando la Virtus prende subito il largo (4-8). Pavic tenta di resistere all’assalto delle nerofucsia, riuscendosi anche ad affacciare in avanti (16-14), ma l’inerzia della gara resta comunque nelle mani delle biellesi che contro sorpassano (19-21) prima di chiudere grazie a un muro di capitan Fonsati e una parallela di Miriam El Hajjam. La Virtus cresce di intensità anche nel secondo set, incominciato ancora con un netto 8-4. Le biellesi non si fermano e incrementano il loro vantaggio (11-18, poi 15-22) chiudendo grazie a un errore di Simonetta sul 19-25. La terza frazione è quella più equilibrata delle tre e quella in cui Biella mostra tutta la sua forza. Tallonata per tutto il set dalle novaresi, le biellesi tornano sotto (16-15, poi 19-18) ma si mantengono sempre fredde e in controllo e resistono colpo su colpo, fino agli ultimi punti, quando l’opposto avversario con un’invasione regala il doppio vantaggio alle biellesi (21-23). Due palle dopo Zecchini mette a terra il 22-24 regalando a Biella due palle match: Simonetta elimina il primo, ma ci pensa Diego con una parallela a consegnare set e match alle biellesi.

Venco: finalmente fatto il nostro gioco

Le dichiarazioni. É grande la soddisfazione in casa Virtus al termine, espressa perfettamente da coach Maurizio Venco: «É stata una buona gara – racconta il coach nerofucsia – dove noi siamo riuscite finalmente a mettere in campo il nostro gioco veloce. Le ragazze sono state lucide in gara, soprattutto con il muro e la difesa, cosa che  non era successa in gara 1. Ora chiusa questa dobbiamo cancellare tutto e pensare solo alla prossima gara di sabato». Meno soddisfatto, ma pronto alla sfida, il coach novarese Papadopoulos: «La Virtus ha dato il cento per cento mettendoci sotto pressione – spiega l’allenatore greco – noi non abbiamo gestito al meglio i momenti in cui eravamo avanti. Ora ci aspetta una vera finale. Le squadre con carattere e qualità devono dimenticare tutto e ricominciare da capo. Non siamo contenti di questo risultato, ma credo che arrivare a gara tre sia il giusto epilogo per questa serie».

Leggi anche:  Biella Rugby pronto a ripartire, il ds Musso: «Più forti per farci valere»

Mariottini: sabato pubblico fondamentale

«Il gioco è stato sicuramente molto più fluido rispetto all’andata – racconta al termine Cristina Mariottini, regista nerofucsia – e devo dire che questo è stato merito di tutta la squadra perchè siamo tornate a difendere e a coprire un sacco, in questo modo ho potuto giocare più palloni precisi. Inoltre devo fare un  encomio alla linea di ricezione perchè mai come oggi sono state brave a farmi arrivare palloni precise per farmi giocare veloce. Questo insieme alla battuta è stata la chiave di volta della gara. Abbiamo un po’ perso lucidità solo nel terzo set, quando ce le siamo tenute un po’ troppo “accollate” finoall’ultimo». Ora il pensiero non può che essere rivolto a sabato: «Sarà ancora una volta un’altra gara – spiega Mariottini – che disputeremo in casa nostra, un grande vantaggio perchè il nostro pubblico sarà veramente importante. Lo è stato già anche oggi, e non posso che ringraziarlo per il sostegno che ci ha dato, facendoci sentire veramente a casa. Quindi spero che anche sabato il pubblico sia numeroso, perchè è una pedina fondamentale del nostro gioco».

Il tabellino di gara2

Pavic Romagnano 0
Virtus Biella 3
Parziali 22-25, 19-25, 23-25

Pavic Romagnano: Pieroni 1, Simonetta 9, Sala 3, GUaschino 1, Gallina
13, Baldi 11, Toso, Colombo, Pombia, libero Beatrice. N.e. Rollini.
All. Papadopoulos.

Virtus Biella: Mariottini 3, Formaggio 10, El Hajjam 12, Zecchini 7,
Diego 12, Fonsati 12, libero Baratella 2. N.e. Cisilino, Vodopi,
Raseni, Frascarolo, Bullano, Ubezio. Allenatore Venco.

Iscrivetevi al gruppo Facebook Biella Netweek, collegato alla pagina di Eco di Biella, per essere sempre informati dalla Redazione di Eco di Biella con notizie verificate.

TORNA ALLA HOME PAGE