Lo scorso venerdì sera si è svolta, a palazzo Gromo Losa a Biella Piazzo, la premiazione del neo circuito 3C di corsa in montagna con un breve omaggio al Tor des Geants. La serata organizzata dal GSA Pollone, associazione sportiva coinvolta nel trittico, ha registrato un notevole interesse da parte del pubblico con una sala piacevolmente gremita.

Gsa Pollone, premiazione Circuito 3C

Il 3C sta ad indicare le tre cime coinvolte questa estate durante le tre competizioni: Biella -Monte Camino, Pont Saint Martin- Mont Crabun, Ivrea- Mombarone. L’idea è nata da tre associazioni sportive: Gruppo Sportivo Alpini Pollone (GSA Pollone), A.P.D. Pont Saint Martin e A.P.D. Amici del Mombarone con l’intento di valorizzare il territorio.

Gsa Pollone, premiazione Circuito 3C, il pubblico
Gsa Pollone, premiazione Circuito 3C, il pubblico a Palazzo Gromo Losa

La serata, moderata dal giornalista Fulvio Feraboli affiancato dai runner Paolo Coda e Gianluca Slanzi, è stata suddivisa in due parti: la prima parte ha coinvolto tutti i partecipanti del circuito 3C con la relativa premiazione e la seconda parte ha interessato le durissime gare, da poco, concluse del Tor des Geants e del Tot Dret con le interviste ai partecipanti. Dopo l’intervento delle istituzioni presenti in sala (Sergio Leone, Assessore allo sport del Comune di Biella affiancato da Riccardo Bresciani; Vincenzo Ferraris-Sindaco Comune di Pollone; Emanuele Rolando, in rappresentanza della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella; Andrea Pollono, Presidente Fondazione Funivie di Oropa; Laurenzio Xavier Assessore allo sport del Comune di Pont-Saint-Martin, Gian Carlo Stevenin sindaco del Comune di Perloz) sono saliti sul palco ben 46 atleti e ad ognuno è stato consegnato un pacco con i prodotti tipici dei tre territori.

Leggi anche:  Chentre, Uzzeni e Pinzano: che sfida al 9° Ronde Gomitolo di Lana

La premiazione dei vincitori

Gsa Pollone, premiazione Circuito 3C, i premiati

A seguire si è svolta la premiazione del Circuito 3C, con le relative interviste, dei primi tre classificati della categoria maschile (Farcoz Massimo, Mersi Enzo, Balzaretti Silvio) e delle prime tre classificate della categoria femminile (Kuzminska Katarzyna, Ganis Giorgia, Young Carla) a cui è stato consegnato, oltre al pacco gara, anche un premio in denaro (350 € per 1° classificata/o 350 €, 250 € per 2° classificata/o 250 € e 150 € per 3° classificata/o 150 €).

Omaggio a Tor des Geants

Fulvio Feraboli intervista Gianluca Slanzi
Fulvio Feraboli intervista Gianluca Slanzi

Nella seconda parte della serata, dopo il racconto di Gianluca Slanzi del suo Tor des Geants, sono stati chiamati sul palco altri partecipanti della durissima gara che quest’anno è stata affiancata a quella più breve il Tot Dret. Interessanti e particolari testimonianze si sono susseguite da parte di Marco Galletto (partecipante al Tor), Ladislav Farkas (partecipante al Tor), Giorgio Moscatello (atleta GSA Pollone, partecipante al Tor),  Marco Mangaretto (vincitore quest’anno del Tot Dret), Alberto Monticone (partecipante al Tot Dret), Rosalba Brera Molinaro (atleta GSA Pollone, partecipante Tot Dret), Nicola Rocchi  (atleta GSA Pollone, partecipante Tot Dret), Silvio Ogliaro (partecipante Tot Dret).

 

La serata si è conclusa ricordando la prossima edizione della skyrace Biella – Monte Camino che si terrà il 30 giugno 2019.