È  un trionfo rossoblu all’Hype Forum! Un altro derby, il secondo in stagione, è dell’Edilnol Biella che schianta con un secondo tempo sontuoso e in rimonta Casale che si deve ancora arrendere per 66-65. Si chiude così nei migliori dei modi la pagina del grande libro intitolato stagione regolare ma adesso si apre un nuovo, ambizioso e intrigante capitolo chiamato playoff. Il sesto posto nella griglia finale regala a Biella la sfida con Udine. Calendario già fissato: si inizia sabato 27 in Friuli e si replicherà martedì mentre la serie si trasferirà al Forum giovedì 2 maggio mentre, se servirà, ancora sabato a Biella e infine l’eventuale bella a Udine martedì 7.

Grande derby all’Edilnol che chiude sesta

Ma al di là di quello che riserverà a Biella il futuro, la sfida di questa sera è stata un altro grande capolavoro di coach Michele Carrea, del suo staff tecnico e dei giocatori in campo. Perché, dopo i primi due quarti, la squadra è stata costretta a inseguire contro una Casale sicuramente più abile a leggere la gara e a prendere un ottimo vantaggio che all’intervallo lungo si contestualizzava in un netto 26-37. La svolta è avvenuta dove gli occhi degli osservatori non potevano vedere, ovvero negli spogliatoi dove le parole di Carrea hanno trovato l’incisività giusta:  serrati i ranghi in difesa l’attacco inizia finalmente a produrre e si costruisce un parzialone di 16-2 che rimettere a posto la gara grazie a un super Harrell da 10 punti consecutivi. Inizia così una partita nella partita giocata punto a punto dalle due squadre. Nel tiratissimo finale Biella si dimostra la squadra più lucida in campo e può contare su un super Antonutti che ha messo la sua grande esperienza al servizio della squadra. E su tiro finale sbagliato da Musso può esplodere tutta la gioia dei tifosi presenti all’Hype Forum per celebrare un’altra grande impresa.

Niente Marsigliese, risuona Mameli!

La prima sorpresa è antecedente alla partita: la società decide di disattendere le indicazioni di Lnp e Fip e, invece dell’inno francese in solidarietà per la vicenda di Notre-Dame, decide di suonare quello italiano per la gioia dei tifosi di casa e di quelli ospiti, pronti a inscenare una protesta nel caso fosse risuonata la Marsigliese.

Alla palla due Biella con il quintetto tipo: Saccaggi-Harrell-Wheatle-Sims-Chiarastella. Coach Ferrari risponde con De Negri-Pepper-Cesana-Pinkins-Cattepan. Primo quarto chirurgico per Casale che chiude 7/12 dal campo contro il 6/19 biellese. Dalton Pepper sugli scudi  segna i primi 8 punti della sua squadra mentre Biella fatica a trovare soluzioni offensive. È normale allora che dopo neanche tre minuti l’Edilnol è costretta a inseguire indietro di 8 punti. Neanche il minuto in panchina chiamato da Carrea serve a riordinare le idee: al rientro infatti i canestri di Sims e Saccaggi sono un fuoco di paglia e Casale riprende il comando delle operazioni riuscendo a mantenere un vantaggio di sette punti a fine quarto. Per fortuna è evitata la beffa: il tiro scoccato da Musso direttamente dalla sua area trova il fondo della retina ma gli arbitri non convalidano perché fuori tempo massimo.

Casale mette in difficoltà Biella

Nel secondo quarto Carrea prova a rimescolare le carte e manda in campo il quintetto più basso a disposizione: Antonutti da cinque e Wheatle da quattro con minuti importanti per Pollone. Massone da dietro l’arco brucia il canestro ma è solo un’illusione perché Italiano e Pinkins mantengono il vantaggio oltre le 10 lunghezze. Si scalda Harrell su assist magnifico di Chiarastella e Saccaggi con una magia che vale tre punti riporta Biella al -6. Carrea allora prova ancora a cambiare qualcosa e, stavolta, il quintetto è alto con Sims, Antonutti e Chiarastella insieme. L’esperimento non funziona perché sono i pari ruolo avversari a fare male e così Cattapan e Pinkins ristabiliscono le 11 lunghezze di vantaggio: all’intervallo lungo il tabellone segna 26-37.

Leggi anche:  Il 9° Rally Lana Storico strabilia con 196 iscritti

Carrea dà la scossa all’intervallo

Le urla di Carrea negli spogliatoi destano una squadra fino a quel momento abbastanza tramortita. Non si spiega altrimenti la reazione dell’Edilnol che nei primi 5’ di quarto mette in scena un monologo con assoluto protagonista Harrell mentre salgono di intensità i decibel del Forum. La guardia americana con 10 punti consecutivi completa un break in favore dei rossoblu di casa di 16 a 2 che consegna a Biella il primo vantaggio della gara sul 42-39. Un dubbio antisportivo fischiato a Chiarastella è ossigeno per Casale che sfrutta al massimo l’opportunità con il due su due ai liberi di Italiano e il piazzato di Denegri per riportarsi avanti. Ancora Denegri trova uno spiraglio mentre Sims non converte il gioco da tre. Antonutti e Italiano fanno pari e patta ai liberi ma Biella con un colpo direni finale mette la testa avanti con Wheatle e il canestro spettacolare di Antonutti (50-49).

Finale vietato ai deboli di cuore

Ultimo tiratissimo quarto. È ancora Antonutti ad aprire le danze ma il canestro di Musso e soprattutto la tripla di Valentini sono un macigno. Cesana grazia Biella sbagliando uno dei due liberi  mentre è il solito Antonutti con la tripla centrale a ristabilire la parità a quota 55. Casale però ha ancora soluzioni con Musso dalla lunga e Pinkins da dentro l’area riporta a 5 le lunghezze di vantaggio. I liberi di Wheatle sono subito neutralizzati da quelli di Pinkins, ci vuole così il colpo di genio di Sims che segna un canestro impossibile e si conquista anche il fallo: il gioco da tra vale il 60-62. Pinkins però è una furia sotto canestro: raccoglie un primo rimbalzo su errore di Musso, manca il tap in ma ha ancora la forza di catturare il suo stesso errore e di segnare subendo fallo. Con poco più di 3 minuti i punti da recuperare sono 5 che diventano immediatamente due grazie alla tripla di Saccaggi. Biella si affida all’esperienza di Antonutti bravissimo a farsi fare fallo e conquistare due liberi, ma ne segnerà solo uno. Ancora meglio fa la difesa di Biella che non lascia respiro all’attacco ospite e così è Italiano a compiere un’ingenuità facendo un fallo in attacco inutile su Antonutti nel tentativo di conquistare il rimbalzo in attacco. Il lungo fa due su due e fissa il prezioso 66-65. Negli ultimi concitati 50 secondi in un Forum bollente e dal volume pazzesco, Pepper perde un pallone sanguinoso permettendo a Biella di gestire un altro possesso offensivo. La sfera finisce nelle mani di Sims che dalla sua mattonella prende solo il ferro. Ultimo possesso gestito malissimo da Casale che forza Musso a prendere un complicato tiro fuori equilibrio che si spegna lontano dal canestro. Il Forum può così esplodere di gioia.

Fabio Giacchetto

Il tabellino

Edilnol Pallacanestro Biella-NoviPiù Casale 66-65

Parziali: 13-21, 26-37, 50-49

Edilnol Pallacanestro Biella: Harrell 12, Savio n.e., Antonutti 19, Nwokoye ne, Chiarastella, Saccaggi 13, Sims 15, Pollone, Massone 5, Wheatle 2. All. Michele Carrea.

NoviPiù Casale Monferrato: Banchero ne, Musso 8, Valentini 3, Cesana 1, Pepper 10, Denegri 12, Battistini 2, Martinoni ne, Pinkins 17, Cattapan 4, Galluzzi ne, Italiano 8. All. Mattia Ferrari.

Arbitri: Noce, Valzani, Patti.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

CLICCA MI PIACE SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO E RESTA SEMPRE INFORMATO