Una splendida giornata, con le Alpi che scintillavano sullo sfondo del percorso del Gc Biella Le Betulle, ha incorniciato la dodicesima edizione del Campionato biellese di golf Eco di Biella Cup 2019 che ha visto al via 120 giocatori in rappresentanza dei 6 club provinciali.

Eco di Biella Cup 2019 a Siclet e Zanetti

Poche le sorprese con i favoriti che hanno confermato i pronostici della vigilia. Al maschile si è confermato il campione uscente Riccardo Siclet mentre nella gara femminile Nicole Zanetti ha “bissato” il successo del 2015.
Siclet, passato in stagione a difendere i colori del Gc Biella, ha chiuso con una carta di 76 (+3 sul par del campo), un colpo in meno dell’esperto Vincenzo Sità (77 anche per lui) a cui è stato fatale un calo di rendimento nel finale di gara (bogey alla buche 15, 16 e 18). Siclet, che ha mosso i primi passi nel golf da bambino al Gc Cavaglià, al contrario nelle buche finali ha dato il meglio piazzando due par e due birdie (15 e 18) risultati poi fondamentali.
Il netto di prima categoria è stato invece vinto con uno score di 72 (-1) da Luciano Pagliarin (Gc Biella) che si è messo alle spalle il presidente del Gc Cavaglià Paolo Schellino (73).

Nella categoria unica femminile la rappresentante del Gc Cavaglià Zanetti (già seconda nel 2018) ha totalizzato 25 punti (si giocava stableford) distanziando nettamente le avversarie. Nel netto lotta in famiglia con al 1° posto per Adelaide Botto Poala (Gc Biella, 39 punti) davanti alla Presidentessa del Gc Biella Paola Buratti (38) e Graziella Converso (35). Grande equilibrio nella seconda categoria (anche in questo caso si premiava il lordo), con vittoria sul filo di lana per Loredano De Agostini (Gc Biella) con 22 punti, gli stessi dei compagni di squadra Orazio De Bernardi, Guglielmo Botto Poala e Mauro Righetti, superati grazie alle migliori seconde 9 buche. Nel netto 1° posto con l’ottimo score di 40 punti (in assoluto il migliore di giornata) per Guido Gallian (Gc Biella), seguito da Robert Tagliacollo (Tenuta Castello) con 38. Dominio del Mulino di Cerrione in terza categoria che laurea campione Roberto Bruno con 14 punti lordi mentre nel netto 1° posto per Jacopo Tinti (38) seguito da Franco Simonetto sempre con 38.

Leggi anche:  Carrera e Bertone trionfano nel 46° Giro delle Cascine

Circoli, s’impone il Mulino di Cerrione

Dal 2017 il Trofeo realizzato da Paolo Barichello riservato al miglior circolo viene assegnato con la somma degli score netti parificati a punteggio stableford ottenuti da 4 giocatori prescelti dai capitani delle squadre (uno per ognuna delle 3 categorie maschile e della categoria unica femminile). Dopo 10 edizioni consecutive il titolo è sfuggito per 1 punto ai padroni di casa del Gc Biella.
A iscrivere per la prima volta il nome sulla coppa è il Gc Mulino di Cerrione (team composto da: Camilla Barbero, Vittorio De Bernardi, Stephan Elsner e Massimo Stesina) del presidente Fabrizio Gariazzo che ha totalizzato 130 punti e conserverà in bacheca il trofeo fino al prossimo anno. Secondo posto per il Gc Biella (Alice Bazzocchi, Pietro Foscale, Pietro Mercandino e Vincenzo Sità) con 129 e 3° gradino del podio per il Gc Cavaglià (Nicole Zanetti, Gianni Feo, Daniele Tonso e Simone Bucino) con 112. Nei nearest to the pin si sono distinti: Massimo Stesina, Daniela Motta, Nicole Zanetti, Marco Brocchetti, Annalisa Lorenzini e Fabrizio Tapparo. Mentre i “bomber” del driving contest sono stati Adelaide Botto e Riccardo Siclet.
Premio speciale “wooden spoon” per Francesco Zampieri.
Roberto Lanza

Iscrivetevi al gruppo Facebook Biella Netweek, collegato alla pagina di Eco di Biella, per essere sempre informati dalla Redazione di Eco di Biella con notizie verificate.

TORNA ALLA HOME PAGE