Ferrarotti vince il Winter Brich.

Biellese sempre più terra di trail, se poi alle qualità del terroir si uniscono capacità organizzative, logistica e un bel percorso arrivano anche numeri importanti. Ieri la terza del “Winter Brich Trail” ha visto scattare dal centro sportivo comunale di Valdengo 500 runner (il tetto massimo che si erano prefissato gli organizzatori) a cui vanno aggiunti 150 iscritti alla non competitiva e un centinaio tra nordik walking e giovani delle scuole impegnati nelle prove a loro riservate.

23 km uomini

Nella gara più lunga (23 km, con dislivello +/- 1000, tra i boschi di Valdengo, Ternegno, Ronco e Zumaglia dove si transitava nel “gpm” del Castello) si è imposto Alessandro Mario Ferrarotti (Gac Pettinengo) con il crono di 1h 38’28” lasciandosi alle spalle ad una manciata di secondi Luca Rota (Bergamo Stars, 1h38’41”) e Simone Paredi (1h38’47”). Appena fuori dal podio il campione uscente Enzo Mersi (At. Monterosa Fogu Arnad, 1h40’28”) seguito da Paolo Proserpio (Team Serim, 1h40’28”), Andrea Carabelli (Insubria Sky Team, 1h46’11”), Stefano Giaccoli (Gpd Aldo Berardo, 1h47’40”), Roberto Di Pasquali (La Vetta Running, 1h48’42”), Gianfranco Saitta (1h50’19”), Fabio Monteleone (La Vetta Running, 1h50’23”) e Michele Primon (Biella Running, 1h50’37”).

23 km donne

Nella classifica femminile ha primeggiato Chiara Giovando (At. Monterosa Fogu Arnad, 1h58’36”), seguita da Maria Giovanna Cerutti (Gsa Valsesia, 2h08’50”) e Paola Borio (Gpd Aldo Berardo, 2h10’26”). Quarta e prima biellese Cecilia Corniati (As Gaglianico 1974, 2h12’25”), 5a la due volte vincitrice del Tor de Geants Lisa Borzani (Bergamo Stars, 2h16’07”), 7a Clara Dealberto (La Vetta Running, 2h18’09”).

Leggi anche:  Teamvolley, coach Preziosa si gode la salvezza anticipata

13 km uomini e donne

Nella 13km (dislivello +/-450 m.) vittoria del favorito Salah Ouyat (Circuito Running) in 52’42” che ha distaccato di 1’17” Daniel Borgesa (Valsusa Running Team, 53’59”) e di 3’16” Gabriele Gazzetto (55’58”). Quarto Andrea Nicolo (Ugb, 56’00”) e 5° Fabrizio Riesi (Splendor Cossato, 56’04”). quattordicesima assoluta e prima femminile Selena Bernardi (Biella Running) che ha chiuso appena sopra all’ora (1h00’39”) “duellando” con la cugina Angelica Bernardi, seconda in 1h04’36”. Terza ad un soffio Monica Moia (Asd Bognanco 1h04’40”). Nel Winter Brich Trail High School riservato agli studenti delle scuole superiori biellesi successo dell’Itis Quintino Sella Biella e 2° posto del Liceo Avogradro Biella. Le due scuole si sono aggiudicate due borse di studio collettive del valore rispettivamente di 400 e 250 euro messe in palio da un gruppo di realtà imprenditoriali biellesi.

Parola a Zilvetti

«Siamo molto soddisfatti, abbiamo lavorato tanto ma siamo stati ripagati dall’apprezzamento di atleti e sponsor per la riuscita della manifestazione – spiega Paolo Zilvetti -. Tantissime le adesioni che ci hanno obbligato a chiudere le iscrizioni al tetto massimo previsto, con più iscritti non avremmo garantito la sicurezza, però per il prossimo vedremo di riuscire ad allargare il numero. Mi ha fatto piacere vedere al via della nc anche il sindaco Roberto Pella. Bene il discorso scuole. Grazie a tutti gli amici che ci hanno dato una mano a partire da Pro loco e Alpini».
La gara qualificante per l’Utmb ha assegnato un punto Itra ai partecipanti della 23km.

Roberto Lanza

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE