Edilnol, playoff da impazzire: va a -15, rimonta e schianta Udine, portandosi sul 2-1 nella serie degli ottavi di finale di A2. Sabato, alle 20.30, si replica al Forum, con Pallacanestro Biella che avrà la possibilità di chiudere la serie, comunque avendo poi l’ultima chance in una eventuale gara5 a Udine. Chi vince, sfiderà Capo d’Orlando che ha chiuso 3-0 la pratica Ravenna.

Edilnol, playoff da impazzire

Capolavoro rossoblu! Con un secondo tempo perfetto l’Edilnol Biella fa rispettare il fattore campo e mette la testa avanti nella serie contro Udine, sconfitta per 73 a 67. Tutto rimandato a sabato sera dunque, sempre al Forum, alle ore 20.30 dove Biella avrà la possibilità di staccare il ticket per il passaggio al turno successivo contro Capo d’Orlando (secco 3 a 0 a Ravenna). Fotoservizio di Laura Malvarosa.

Udine fa la voce grossa

La partenza a rilento. Dopo un promettente avvio targato rossoblu, Udine prende le misure alla squadra di Carrea e con il doppio pivot, Mortellaro e Pellegrino, chiude  qualsiasi sbocco al centro dell’area, territorio di caccia preferito dall’attacco dell’Edilnol, ma soprattutto esprime un dominio a rimbalzo che ha permesso all’attacco friulano di creare molte seconde opportunità (al 20’ la conta dei rimbalzi era 10 a 18 per gli ospiti di cui ben 8 offensivi contro il solo di Biella). A soffrire maggiormente la situazione è stato proprio Sims che è rimasto isolato dal gioco, poco coinvolto e poco produttivo. Inevitabilmente i bianconeri friulani sfruttano a proprio favore la maggiore stazza fisica prendendo il largo che ha toccato anche le 15 lunghezze di vantaggio sul 30-45. Punteggio appena appena addolcito da Chiarastella, ma alla sirena di metà gara Biella era costretta a inseguire indietro di 13 punti.

Nella ripresa, un’Edilnol tutta difesa

La riscossa. Usciti dagli spogliatoi è tutta un’altra Edilnol. Una grande mano è data dagli avversari, in particolare da Pellegrino che quando mancano ancora 18’ commette il quarto fallo personale. Una grande notizia per l’attacco rossoblu che finalmente riesce ad andare a occupare l’area e proprio Sims, che  a metà partita era fermo a soli due punti, prende per mano la squadra insieme ad un sempre encomiabile Chiarastella conduce i compagni fino al pareggio sul 51 pari e poi al vantaggio, sempre targato Sims al 28’. Le triple dei due capitani, Wheatle da una parte e Pinton dall’altra, fissano il tabellone sul 56 pari al termine del terzo quarto.

KT Harrell sale in cattedra

Il quarto decisivo. In un Forum sempre più caldo e trascinante (2357 i presenti), l’intensità sale a livelli incredibili, livelli che soltanto i playoff possono regalare. Dopo aver giocato punto a punto, la spallata decisiva che è valsa la partita la dà proprio Kt Harrell, spesso criticato durante l’anno ma ieri trascinatore nel momento chiave. I suoi 5 punti consecutivi permettono a Biella di prendere un vantaggio di 7 punti sul 67-60. Con Biella già in bonus Simspon accorcia dalla lunetta ma ancora Harrell ricaccia indietro gli ospiti. Wheatle in penetrazione punisce la difesa ospite e nell’ultimo minuto i rossoblu possono gestire il 71-64. La tripla di Pinton è solo uno spavento passeggero perché i due liberi dell’ex Antonutti mettono in ghiaccio il risultato finale.

Leggi anche:  Futsal, Chiara Perona miglior arbitro italiano della stagione FOTO

La mano di coach Carrea

Il capolavoro di Carrea. Come anticipato alla vigilia, le serie di playoff si giocano sui dettagli e sulle modifiche, anche minime, che i tecnici possono apportare a partita in corsa. E così Carrea ancora una volta esce vittorioso grazie a una lettura perfetta della gara che ha permesso alla squadra di tenere gli avversari ad appena 22 punti negli ultimi 20’ nonostante la sconfitta a rimbalzo. All’inizio della serie il pronostico era tutto in favore dei friulani ma adesso Biella ha ribaltato la situazione e si può giocare il matchball che vale il passaggio del turno.

Fabio Giacchetto

Il tabellino

Edilnol Pallacanestro Biella – G.S.A. Udine 73-67

(18-21, 15-24, 23-11, 17-11)

Edilnol Pallacanestro Biella: K.t. Harrell 17 (4/6, 3/5), Lorenzo Saccaggi 12 (1/3, 2/3), Carl Wheatle 12 (3/4, 1/3), Deshawn Sims 12 (6/10, 0/0), Albano Chiarastella 11 (4/10, 0/0), Michele Antonutti 8 (3/7, 0/1), Matteo Pollone 1 (0/0, 0/0), Federico Massone.. N.e.: Nwokoye,   Savio. Coach Michele Carrea
NOTE: Tiri liberi: 13 / 17 – Rimbalzi: 26 6 + 20 (K.t. Harrell, Lorenzo Saccaggi, Deshawn Sims, Albano Chiarastella 5) – Assist: 15 (Lorenzo Saccaggi, Albano Chiarastella 4)
G.S.A. Udine: Stefan Nikolic 19 (8/9, 1/6), Mauro Pinton 11 (1/2, 3/7), Trevis Simpson 10 (0/0, 2/9), Marshawn Powell 9 (3/7, 1/3), Chris Mortellaro 8 (4/5, 0/0), Francesco Pellegrino 6 (2/4, 0/0), Lorenzo Penna 2 (0/3, 0/0), Marco Spanghero 2 (1/1, 0/3). N.e.: Amici, Chiti  Azzano. Coach Alberto Martelossi.
NOTE: Tiri liberi: 8 / 11 – Rimbalzi: 30 10 + 20 (Chris Mortellaro 8) – Assist: 15 (Lorenzo Penna 6)

ARBITRI: Moretti, Radaelli, Tallon.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE