Sempre cortissime le distanze tra Edilnol Biella Rugby e Parabiago che al secondo confronto della stagione del Girone 1 di Serie A si riducono ulteriormente: 33-31 il finale, questa volta in favore dei gialloverdi che conquistano per la prima volta il bonus offensivo, facendo così un altro passo importante verso la salvezza. Man of the Match: Gabriele Leveratto autore di tre mete (nella foto, servizio di Marco Canova).

Grande paura iniziale per l’Edilnol

Inizio difficile per i padroni di casa, subito avanti grazie al piazzato di Evans al 2’, poi costretti a subire la pressione imposta dagli avversari per i venti minuti successivi. Tre mete e due trasformazioni segnate da Parabiago al 6’, 10’ e 18’. Quando si incominciava a pensare al peggio, Biella tura fuori l’orgoglio. Lancione, in campo nonostante l’influenza, chiede di essere sostituito al 22’. Entra al suo posto il giovanissimo Macchniz che tre minuti dopo il suo esordio, conclude oltre la linea segnando i suoi primi cinque punti in Serie A. Evans manca la trasformazione, ma il desiderio di rimontare incendia il cuore dei gialloverdi e del numeroso pubblico assiepato a bordo campo. Al 37’ Biella conquista una punizione centrale alle acca, ma alla distanza di quaranta metri. L’inglese si sente sicuro e va per i pali. Non sbaglia e riporta la squadra sotto al break: 11-19. Al 40’ la prima meta di Leveratto in velocità trasformata da Evans, fissa il parziale sul 18-19.

Ripresa giocata bene, con brivido finale

Secondo tempo: quaranta minuti da giocare e una storia da riscrivere tutta da capo. È lotta dura su entrambe i fronti. Iniziano i cambi e Biella che ha schierato l’inedita prima linea con gli esordienti Granieri e Monetti, fa entrare il solito trio: Panigoni, Vaglio e Zorzetto. Poi Vecchiato per Bertone e Laperuta per Sigillò, cambio che determina lo spostamento di Evans all’estremo e di Corrado Musso all’apertura. Al 62’ un altro penalty infilato tra i pali da Evans stabilisce il sorpasso: 21-19. Due minuti più tardi è nuovamente Leveratto spettacolo che da metà campo, con qualche cambio di direzione, sigla la seconda personale trasformata da Evans. Dieci minuti e lo scatto del ligure, Nazionale di rugby a sette, man of the match della gara odierna, colpisce per la terza volta e centra il bonus. Peccato per la mancata trasformazione, ma lo score vede Biella avanti 33-19 a sei minuti dalla fine. Sei minuti intensissimi caratterizzati da un Parabiago determinato a riprendere le redini della partita. Attacchi continui e due mete proprio sul finale, la prima trasformata per il 33-26, la seconda no.

Birchall: «Bravi a rientrare in partita»

Aldo Birchall head coach Edilnol Biella Rugby: “Non siamo partiti bene, ma siamo stati bravi a rientrare in partita e poi a chiuderla conquistando il bonus. Buona anche la gestione del tempo. Un po’ fortunati per il calcio sbagliato da Parabiago sul finale che avrebbe trasformato la vittoria in un pareggio, ma dopo tanta sfortuna e qualche infortunato di troppo, eravamo cortissimi sui trequarti e Lancione ha giocato con la febbre, per una volta è andata bene. Questi cinque punti valgono oro per il nostro cammino”.

Leggi anche:  Italia Under 20 si allena in casa Biella Rugby

Il tabellino & Classifica

Edilnol Biella Rugby vs Parabiago 33-31 (18-19)

Marcatori: p.t. 2’ c.p. Evans (3-0); 6’ m. Orlandi n.t. (3-5); 10’ m. Cancro tr. Grillotti (3-12); 18’ m. Coffaro tr. Grillotti (3-19); 25’ m. Macchniz n.t. (8-19); 37’ c.p. Evans (11-19); 40’ m. Leveratto tr. Evans (18-19). s.t. 22’ c.p. Evans (21-19); 24’ m. Leveratto tr. Evans (28-19); 34’ m. Leveratto n.t. (33-19); 38’ m. Saleri tr.Grillotti (33-26); 40’ m. Cancro n.t. (33-31).

Edilnol Biella Rugby: Sigillò (52’ Laperuta); Leveratto, Ongarello, C. Musso, Lancione (22’ Macchniz); Evans, Della Ratta (62’ Perissinotto); Cassutti, Coda Zabetta (41’ Mastrorosa), Vezzoli; Bertone (50’ Vecchiato), Panaro; Granieri (41’ Vaglio Moien), Gatto (cap.) (41’ Zorzetto), Monetti (41’ Panigoni). All. Birchall

Parabiago: Grillotti; Ceaprazaru (70’ Saleri), Domenghini, Schlecht, Baudo (70’ Castiglioni); Sanchez (65’ Durante), Coffaro; Mikaele, Manuini (58’ Dell’Acqua), Cancro; Orlandi, Volta (53’ Maggioni); Polio (36’ Franceschini), Fulciniti (53’ Simioni), Torri (cap.) (53’ Cattaneo). All. Mamo.

Arbitri: Dante D’Elia (Taranto) AA1. Platania (Alessandria) AA2. Boni (Torino).

Cartellini: 39’ giallo a Orlandi (Parabiago)

Calciatori: Evans (Edilnol Biella Rugby) 5/7; Grillotti (Parabiago) 3/5.

Note: giornata soleggiata e primaverile, 15° circa, campo in buone condizioni. 400 spettatori presenti.

Punti conquistati in classifica: Edilnol Biella Rugby 5; Parabiago 2.

Man of the Match: Gabriele Leveratto (Edilnol Biella Rugby).

Serie A – risultati XIII giornata: Asr Milano – Cus Milano 38-29; Edilnol Biella Rugby – Parabiago 33-31; Cus Ad Maiora Torino – Lyons Piacenza 29-24; Cus Genova – TKGroup Torino 17-15; Accademia Naz. I. Francescato – Pro Recco 17-24.

Classifica Girone 1: Lyons Piacenza punti 59; Cus Ad Maiora Torino 42; Asd Milano 40; Acc. Naz. I. Francescato 39; Cus Genova 38; Parabiago 34;  Pro Recco 33; Edilnol Biella Rugby 24; Cus Milano 16; TKGroup Torino 15.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE NOTIZIE 

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale ECO DI BIELLA: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci le impostazioni e le notifiche in modo da essere sempre informato dalla nostra Redazione.