L’Edilnol Pallacanestro Biella di coach Galbiati batte anche Treviglio (53-60) e tiene il gran ritmo di testa con Casale nel girone Ovest di A2. Unica brutta notizia della giornata rossoblu, la conferma che l’infortunio al ginocchio di Gianmarco Bertetti lo costringerà purtroppo ad un intervento chirurgico la prossima settimana. Capitan Saccaggi e compagni gli hanno dedicato la vitttoria, nel giorno dei suoi 18 anni.

Edilnol batte anche Treviglio

«Salutate la capolista» cantano, esultano e sognano i tifosi rossoblu sugli spalti del PalaAgnelli appena espugnato. Sono serviti 40’ di battaglia vera all’Edilnol per avere la meglio su Treviglio al termine di una partita del punteggio bassissimo: 53-60.  Ancora una volta a fare la differenza per Biella è stato il quarto quarto e un Giordano Bortolani sempre più a suo agio nei finali punto a punto. Il talento scuola Olimpia Milano, dopo una partita complicata da appena 6 punti, nel finale ne piazza 11 personali su un totale di 20 di squadra. Altra prova di maturità superata alla grandissima dalla squadra di coach Paolo Galbiati che mantiene la vetta della classifica in coabitazione con Casale. Domenica possibilità di allungare ulteriormente la striscia di vittorie, già arrivata a quota cinque, contro Bergamo. Il Forum dovrà addobbarsi a festa per accogliere e sostenere la giovane, e vincente, Edilnol, prima della classe.

Difese più in palla degli attacchi

La cronaca. Biella schiera il quintetto tipo con Saccaggi in cabina di regia, Bortolani, Polite, Donzelli e Omogbo. Coach Vertemati invece deve fare a meno, almeno alla palla a due di Borra, lievemente acciaccato  inizierà la sua partita dalla panchina. Al suo posto D’Almeida con Pacher, Ivanov, Caroti e Palumbo. Inizio di gara da polveri bagnate per entrambe le formazioni che si sbloccano solo dopo quasi 2 minuti grazie a Omogbo, ben servito da Polite. Poi è un lungo botta e risposta tra le due squadre dove a far da padrone però sono le basse percentuali al tiro.  Solo nel finale di gara l’Edilnol cerca di prendere un leggero vantaggio con un Lombardi scatenato: prima piazza la tripla del 9-11 poi, dopo il libero di Pacher, strappa due rimbalzi consecutivi in attacco e va a chiudere con il sottomano a fil di sirena la prima frazione (10-13). Punteggi molto bassi causati dalle difese attente delle due squadre. È però Treviglio a uscire meglio dal minuto di pausa con protagonista capitan Reati che segna due triple a stretto giro di posta, intervallate dal canestro di Bortolani, che permette così ai bergamaschi di mettere la testa avanti. Pacher fa paura dentro l’area ma finalmente Biella riesce a tramutare le palle rubate in contropiedi rapidi che si chiudono con un minibreak di 5-0 firmato Saccaggi-Massone: inevitabile il time out di coach Vertemati. Biella senza gli americani in campo sembra più fluida e ne approfitta Barbante che realizza la tripla dopo due grandi azioni difensive. Contro parziale Treviglio di 6-0 con D’Almeida, Reati e Pacher (schiacciata devastante) e partita sempre più in bilico (24-23 a 02’34’’ sul cronometro). Fiammata di Bortolani subito imitato da Ivanov. Poi Polite e Saccaggi fanno solo 2 su 4 ai liberi e Biella va al riposo lungo in vantaggio di un solo punto:26-27. L’Edilnol paga un pessimo 2/12 dall’arco e le troppe palle perse: 7.

Lombardi lotta con Peacher

Ripresa. Partita che fatica a decollare, le difesa la fanno da padrone. Il terzo quarto si apre e si chiude con Biella avanti di un punto. Decisiva nel finale la tripla dall’angolo di Pollone, così l’ultimo e decisivo quarto si apre con Biella sul 39-40. Treviglio è poggiata  sulle larghe spalle di Aj Pacher (il lungo chiuderà la sua prova con 25 punti, quasi la metà della sua squadra) ma Lombardi è decisivo nel mettergli in più di un’occasione la museruola. A salire in cattedra è però Bortolani, ormai stabilmente l’uomo di riferimento della squadra in questi frangenti. Prima segna con una magia in avvicinamento (contestata da Vertemati per un presunto passi), poi con la tripla che proietta Biella sul +4 (44-48). Pacher è l’unica soluzione di Treviglio ma Biella finalmente trova anche precisione dai liberi con Omogbo. Capitan Saccaggi è letale dalla lunga distanza e vale il +5 (48-53) con 1’12’’ su cronometro. Donzelli rischia di rovinare una grande partita difensiva prima con un 0/2 ai liberi, poi facendosi strappare di mano la palla da Pacher che viene trasformata in assist per il canestro di Caroti. Ancora Omogbo non si fa intimorire dalla linea della lunetta, così come Pacher che si inventa la bomba da lunghissima distanza che mantiene viva Treviglio (53-55). Dalla lunetta però Bortolani è glaciale e addirittura segna sulla sirena la tripla che manda in visibilio il pubblico ospite rossoblu. Il +7 finale è anche il massimo vantaggio della partita.

Leggi anche:  Edilnol battuta, la capolista è Casale: dura lezione al Forum

Domenica arriva Bergamo

Non c’è tempo per rifiatare però perché domenica è in programma il percorso inverso: toccherà infatti a Bergamo partire dal capoluogo orobico e dirigersi sotto l’ombra del Mucrone. La palla a due è fissata alle 18. Per Biella una buona occasione visto il momento difficile della squadra bergamasca reduce dalla batosta interna per 66-81 rifilata da Agrigento. Inoltre a non far dormire sonni tranquilli a coach Marco Calvani sono le condizioni dell’Usa Jeffrey Carroll, già fuori dai giochi mercoledì per una storta alla caviglia subita in allenamento. Tutto il peso dell’attacco sarà così sulle spalle dell’altro americano Dwayne Lautier-ogunleye. Un ulteriore elemento di difficoltà per una squadra che arranca sul fondo della classifica con appena due vittorie all’attivo. Biella però non si dovrà far cogliere di sorpresa e dovrà essere brava a gestire il giorno di riposo in meno rispetto ai rivali.

Fabio Giacchetto

Il tabellino

BCC Treviglio – Edilnol Biella 53-60

(10-13, 16-14, 13-13, 14-20)
BCC Treviglio: A.j. Pacher 25 (9/14, 2/5), Davide Reati 11 (1/4, 3/7), Lorenzo Caroti 5 (1/4, 1/5), Ursulo D’almeida 5 (2/4, 0/1), Mattia Palumbo 3 (0/1, 1/3), Pavlin Ivanov 2 (1/7, 0/6), Jacopo Borra 2 (1/3, 0/0), Vincenzo Taddeo 0 (0/0, 0/3), Filippo Nani 0 (0/0, 0/0), Luca Manenti 0 (0/0, 0/0), Alessandro Amboni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 2 / 3 – Rimbalzi: 38 8 + 30 (A.j. Pacher 8) – Assist: 13 (Lorenzo Caroti 4). All. Vertemati
Edilnol Biella: Giordano Bortolani 17 (4/7, 2/7), Lorenzo Saccaggi 11 (3/7, 1/3), Ed Polite jr 8 (3/5, 0/2), Emmanuel Omogbo 8 (1/4, 0/3), Eric Lombardi 5 (1/2, 1/3), Simone Barbante 5 (1/2, 1/1), Daniel Donzelli 2 (1/1, 0/3), Federico Massone 2 (1/4, 0/1), Matteo Pollone 2 (1/2, 0/1), Lodovico Deangeli 0 (0/0, 0/0). All. Galbiati
Tiri liberi: 13 / 20 – Rimbalzi: 43 9 + 34 (Daniel Donzelli 10) – Assist: 11 (Federico Massone 5)

Arbitri: Gagliardi, Rudellat, Calella

La classifica A2 Ovest

Classifica:  Novipiù Casale Monferrato 14, Edilnol Biella 14, MRinnovabili Agrigento* 12, Benacquista Assicurazioni Latina 12, Reale Mutua Torino* 10, Zeus Energy Group Rieti 10, Bertram Tortona 10, BCC Treviglio* 8, GeVi Napoli* 8, 2B Control Trapani 8, Givova Scafati 6, Orlandina Basket Capo d’Orlando 4, Bergamo 4, Eurobasket Roma 2
*Una partita in meno

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

Novità: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella NetweekSU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA