Cinque anni dopo è ancora Yuri Colonna (nella foto Marco Canova) a conquistare la volata ristretta e a trionfare nel 23° Giro della Provincia di Biella – 77° Trofeo Torino-Biella organizzato da Ucab 1925 del presidente Filippo Borrione. Il pavè di piazza Vittorio Veneto si conferma un autentico portafortuna per il figlio d’arte, papà Federico è stato infatti professionista dal ‘94 al 2001, che su questo arrivo aveva trionfato già nel 2014 quando la corsa era riservata agli juniores.

Colonna concede il bis al Giro della Provincia

La corsa è stata caratterizzata nella prima parte, quella nella parte di pianura lungo tutta la Provincia, dalla pioggia che ha consigliato ai corridori di tenere bassi i ritmi e prudenza, soprattutto nelle discese. Non sono mancate però le cadute che hanno costretto alcuni atleti al ritiro. Così il gruppo è giunto al circuito cittadino di 11 km da compiere sei volte che aveva nell’asperità della salita Barazzetto-Vandorno il suo momento apicale. A movimentare la corsa è stata l’azione del colombiano Buttrago Sanchez, assorbita dopo un paio di giri da un gruppo di 8 uomini che sono rimasti al comando fino al suono della campana, ovvero dell’ultimo giro. Con già tanti chilometri nelle gambe e sei volte lo strappo di Vandorno, il gruppetto è stato ripreso sulla discesa verso Pollone e così ci si è diretti verso il traguardo con una trentina di atleti pronti alla volata decisiva. Lo sprint coraggioso di Cacciotti ai -1000 metri è stato ripreso quando mancavano poche pedalate al traguardo e la volata che lo ha travolto come una valanga è stata vinta dal compagno di squadra Colonna.

Leggi anche:  Wakeboard a Viverone, quando lo show è di famiglia

L’ordine d’arrivo in Piazza Vittorio Veneto

23° Giro della Provincia di Biella – 77° Trofeo Torino – Biella: 1° classificato Yuri Colonna (Casillo-Maserati) in 3h:36’.50’’; 2° Simone Piccolo (Casillo-Maserati) s.t.; 3° Jeremy Montaudan (Chambery Ag2r) s.t.; 4° Francesco Baldi (Tre Colli) s.t.; 5° Manuel Belloni (Mendrisio) s.t.; 6° Andrea Colnaghi (Named-Rocket) s.t.; 7° Andrea Cacciotti (Casillo-Maserati) s.t.; 8° Davide De Benedetti (Guerciotti) s.t.; 9° Filippo Tagliani (Casillo-Maserati) s.t.; 10° Marco Murgano (Casillo-Maserati) s.t..

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

CLICCA MI PIACE SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO E RESTA SEMPRE INFORMATO