Col numero 1 ad aprire le ostilità del  9° Rally Ronde Gomitolo di Lana, il 10 e 11 novembre, sarà il valdostano Elwis Chentre campione plurititolato del Trofeo Rally Asfalto e International Rally Cup. Coadiuvato da Andrea Canepa sulla Ford Fiesta R5, vanta un palmarès da primo favorito.  Ma col numero 2 vi è il novarese Franco Uzzeni col fido Fausto Bondesan che in virtù del suo bolide Ford Fiesta WRC e il grande feeling con le strade biellesi non è da meno. Subito dietro in pedana saliranno Corrado Pinzano e Marco Zegna (nella foto) vincitori delle ultime due edizioni del “Gomitolo” ed ora ci riprovano con la Skoda Fabia R5.

Che sfida al 9° Ronde Gomitolo di Lana

Ma la fila è lunga, sono ben 10 le potenti vetture R5,tutte con le carte in regola da lottare per la vittoria. Sulle Skoda Fabia: Simone Fornara, Stefano Pelfini e Andrea Coti Zelati. Si contrapporranno alle Ford Fiesta R5 di Erminio Barbieri, Massimo Menegadlo, Mirko Pettenuzzo e Matteo Antonazzo. Ed anche la Ford Fiesta R5 -Twister del novarese Mattia Pizio autore di grandi prestazioni con vetture più piccole, al debutto in questa classe. Con le Super 2000 vi saranno Boetto, Vineis e Tasinato. Ma fra i 74 equipaggi al via, non sono da sottovalutare nemmeno le vetture meno potenti come le R3 e R2 con piloti come Marco Bertinotti, e le PE7 con Bestetti e Lavino Zona, e le PS3 con Marco Gianesini. Ad incrementare l’interesse della gara organizzata dallo staff di Paolo Fortunati col patrocinio della Città di Biella sarà la validità per il Rally Piston Cup.

Sabato lo Shakedown

Sabato 10 novembre con la consegna dei road Book, le Verifiche Sportive e le Verifiche tecniche dalle ore 9.00 alle ore 12,15 presso l’albergo Relais S. Stefano di Sandigliano che sarà anche sede di Direzione Gara, Segreteria, Servizio Cronometraggio e Sala Stampa. Sempre sabato 10 novembre dalle ore 11:15 alle ore 15:15 è in programma lo Shakedown, il test con le vetture da gara, su un tratto della prova speciale. Nel pomeriggio dalle 15:30 alle 18:30 sono previste le Ricognizioni Autorizzate. Le vetture avranno accesso al Parco Partenza dalle ore 16:00 alle ore 18:00  presso il parcheggio dell’albergo Relais S. Stefano di Sandigliano.

Leggi anche:  Calcio Coppa Italia, passa solo la Fulgor. La Biellese e Ponderano eliminate

Domenica la gara sulla ps “Curino”

Cuore della gara sarà la mitica prova di “Curino”  nota per la sua spettacolare inversione. Prova che inizia appena fuori l’abitato di Pray  e prosegue verso Baltigati per concludersi a San Bononio dopo Km. 9,02. Salite e discesa con tratti  a volte viscidi e insidiosi richiedono totale concentrazione. Verrà percorsa quattro volte alle ore 8,36, 11,28, 14,20 e 17,02, per totali 36,08 km di tratti cronometrati su un percorso complessivo di Km. 298,95.

Partenza e arrivo dalla stadio La Marmora-Pozzo

Alla fine di ogni giro: Riordino e Parco Assistenza a Biella. La Cerimonia di Partenza sarà sabato sera alle ore 18:31 al piazzale dello Stadio La Marmora-Pozzo di Biella. La gara vera e propria prenderà il via il giorno dopo, domenica alle 7,31, e l’arrivo finale allo stadio di Biella è previsto verso le 18,00.