È un cerchio che si chiude, quello che oggi ha portato l’Edilnol Biella Rugby in serie A. Storico il successo per 16-8 ottenuto sull’inespugnabile campo di Alghero che si giocava la promozione al pari dei gialloverdi.

Storico Biella Rugby promosso in Serie A!

Era il 29 ottobre quando i gialloverdi, dopo quattro schiaccianti vittorie consecutive, incappavano nella prima sconfitta stagionale contro Capoterra. Quel giorno si aprì una crepa nelle certezze del XV gialloverde: gli errori visti sul campo sardo erano solo un calo d’attenzione o un difetto di fabbrica di una macchina costruita per la serie A?

Il film del campionato gialloverde

Il cammino. L’Edilnol riparte subito con una sonora vittoria su Novara, ma nella trasferta di Milano il XV gialloverde incappa nella seconda sconfitta stagionale. Il Cus vince 13-11, in una partita simile a quella di Capoterra: poca disciplina, poca precisione nei calci e approccio mentale da rivedere. Coach Andrew Douglas e Aldo Birchall, convinti delle potenzialità della squadra, tornano a lavoro. Le quattro giornate successive, con quattro vittorie, anticipano e preparano al meglio il big match contro la capolista Monferrato. Sul campo di Asti però, l’Edilnol non riesce ad imporre il suo gioco: il 29-7 allarga la crepa nelle certezze dei gialloverdi. La calma di Douglas e Birchall però ha la meglio. La squadra torna al lavoro per placcare con orgoglio critiche e dubbi.

Leggi anche:  Motor Show, un giovanissimo alle prese con le ‘storiche’

Cus Milano rivale numero uno

Ritorno. Il girone di ritorno si riapre al meglio. L’Edilnol batte l’Amatori&Union Milano in trasferta e si appresta ad affrontare la sfida con Alghero: il 21 gennaio, una splendida prestazione di squadra rilancia le ambizioni degli Orsi, che sconfiggono i sardi 41-21. L’Edilnol infila sei vittorie consecutive, ma le avversarie non perdono terreno: per la serie A è una volata a 4. Il 15 aprile, il Cus Milano fa visita ai gialloverdi vincendo di misura: è un 21-28 che brucia, perché gli universitari portano a casa una partita giocata ad armi pari. L’Edilnol non si abbatte e riparte con la convinzione di potercela fare: la vittoria casalinga contro Monferrato (17-13) tiene vivo il sogno.

Un finale incredibile

Serie A! I gialloverdi tornano così in terra sarda con un solo risultato possibile. I fantasmi del match con Capoterra vengono dimenticati in una prestazione fantastica. Non c’è difetto di fabbricazione nella macchina. Il cerchio si chiude e la vittoria per 8-16 vale la promozione in serie A. Missione compiuta!

Luca Rondi

DOMANI SU ECO DI BIELLA  TUTTE LE VOCI DEI PROTAGONISTI