Alberto Monticone come il CT Lippi: assegnata la Guirlande d’Honneur.

È vero che lo sci velocità (quello che una volta si chiamava “chilometro lanciato”) è una disciplina di nicchia, ma se si guardano i palmares dei Dt dello sport italiano sono pochi quelli che vantano i numeri di Alberto Monticone, responsabile della disciplina da diversi anni. Il quarantacinquenne sordevolese, che ha appena festeggiato a Vars il sesto titolo mondiale del suo atleta di punta Simone Origone, solo contando i successi dell’aostano e di Valentina Greggio raggiunge infatti quota 15 Coppe del Mondo totali e 85 gare singole. Il tutto fatto come extra lavoro, rubando tempo alla famiglia e ai propri impegni personali (incluso quelli politici che oggi lo vedono candidato sindaco del suo paese).

La Guirlande d’Honneur

A gratificare tanta dedizione è arrivata a sorpresa l’assegnazione dell’International Guirlande d’Honneur, prestigioso premio riservato “a quei personaggi dello sport, del cinema e della Tv che si sono distinti in una significativa azione di promozione dei valori”. Un onore toccato in passato a personaggi del calibro di (tanto per citarne qualcuno): Pelè, Mike Tyson, Andriy Shevchenko, Leni Riefenstahl, Frank Sinatra, Philippe Leroy, Marcello Lippi e Max Biaggi. Il premio arriva dalla FICTS (Federazione Internazionale Cinema Television Sportifs) prestigioso organismo internazionale riconosciuto dal CIO (Comitato olimpico internazionale).

Leggi anche:  25 anni Pallacanestro Biella, il commosso addio di Michele Carrea VIDEO INTERVISTE ESCLUSIVE

Sorpreso

«Quando Lorenzo (Proverbio, giornalista della casa editrice Edizioni EffeDi ndr) mi ha detto di questo premio sono rimasto senza parole, una sorpresa totale perché non sapevo nemmeno della mia candidatura – racconta Alberto -. Hanno organizzato tutto gli amici Proverbio e Cravetto (Mario, memoria storia del KL, ndr) proponendo il mio nome… Fa veramente molto piacere e sono iper contento, lo prendo come un premio alla carriera, ovvio che vedendo il mio nome in mezzo ai precedenti vincitori mi fa un po’ strano».

La consegna del premio avverrà domani sera a Vercelli nel Salone Dugentesco e sarà uno degli eventi del primo salone del libro sportivo in corso di svolgimento questo fine settimana.
R.L.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

CLICCA SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO