Un diretto per Milano nei sogni a 5 Stelle.

Un programma per lo sviluppo del Piemonte, per la crescita. E’ quello che ha illustrato venerdì sera in città il candidato alla presidenza Giorgio Bertola, accompagnato dalla parlamentare biellese Lucia Azzolina e dalle candidate al consiglio regionale Luisella Neri e Manuela Mattei. All’Agorà di Biella sono state illustrate le linee guida che Bertola intende portare avanti per il Piemonte.

No alla Tav

I 5 Stelle hanno ancora una volta ribadito la loro contrarietà all’Alta velocità tra Torino e Lione, puntando invece sui collegamenti locali. Per quanto riguarda il Biellese, soprattutto l’elettrificazione della Biella-Novara e un treno diretto per Milano. Punti che sono contenuti anche nel programma elettorale del candidato a Palazzo Oropa, Giovanni Rinaldi. Poi Bertola si è concentrato sulla sanità pubblica ed efficiente: «Meno ricorso al privato e più fondi pubblici per costruire i nuovi ospedali. Liste d’attesa zero: prenotazione esami con 1 click, 1 telefonata, 1 sms» ha spiegato. Altro punto toccato quello relativo alle famiglie: «Sostegno alle famiglie a basso reddito con la copertura totale dei buoni scuola. Incentivi per aprire nidi aziendali e promozione dell’invecchiamento attivo».

Leggi anche:  Elezioni a Biella, i 6 candidati e le campagne tra la gente

Restituiti 22.500 euro

Intanto la parlamentare pentastellata Lucia Azzolina ha annunciato: «In attesa che venga tagliato alla fonte lo stipendio dei parlamentari, dall’inizio del mio mandato ad oggi ho restituito 22.500 euro dei miei compensi. Certo mi avrebbe fatto piacere tenere questa cifra, ma ci sono delle regole morali e non solo, regole che vanno rispettate, soprattutto se le conosci e accetti ancor prima di candidarti con il Movimento 5 Stelle».

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

CLICCA SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO