Simona Coda ci riprova e sfida Filoni.

“Mongrando – Punto. E a capo” è il nome della nuova lista civica che in paese parteciperà alle amministrative del 26 maggio prossimo. A guidarla, in qualità di candidato sindaco, è Simona Coda, 43 anni, già candidata nella lista di Paolo Pozzo nella scorsa tornata elettorale, ma non entrata a far parte della minoranza. «L’intento – spiega – è quello di dare una svolta storica al paese, portando per la prima volta una donna ad amministrare». Della lista fanno parte, tra gli altri, Martina e Fabrizio Bonetto, Vito Colletta, Cesare Sanson e Franco Squillace.

Il programma

«Il nostro – spiega Simona Coda, che è educatrice della prima infanzia – non sarà un programma ambizioso e grandioso, ma sarà semplice e concreto, vicino alle esigenze della comunità. Ci impegneremo a creare un dialogo, in primis attraverso la presenza costante all’interno del municipio del sindaco o di un assessore, disponibili all’ascolto e alla risoluzione dei problemi».
Oltre a dare supporto alle famiglie, “Mongrando – Punto. E a capo” si propone di «aiutare gli anziani e le persone diversamente abili». L’idea è di «mettere a disposizione un’auto del Comune per gli spostamenti, la consegna della spesa e dei medicinali, magari coinvolgendo la comunità e creando una rete di volontari. Punteremo inoltre sulla rivalutazione dell’Asilo Favre e garantiremo attenzione all’ordinaria amministrazione e alla viabilità».
In tema di sicurezza, infine, la candidata sindaco annuncia l’intenzione di «continuare a lavorare con il Comitato di Vicinato» e di «implementare la videosorveglianza. In seconda battuta – conclude – vorremmo anche tentare di stipulare una polizza assicurativa a cui potranno attingere i cittadini che, nonostante la prevenzione, resteranno vittime di furti».

Leggi anche:  Carli: "Ecco perché non abbiamo abbassato aliquote Irpef"

La sfida

Simona Coda dovrà vedersela con l’attuale sindaco, Antonio Filoni, che ha già annunciato di volersi ricandidare e che giovedì alle 20.30, al polivalente di Mongrando, presenterà la sua lista civica, “Mongrando in Comune”, e la sua squadra. «Il nostro slogan è “Allunghiamo il passo” – spiega il primo cittadino -. In questi cinque anni abbiamo fatto molta strada, abbiamo di fatto “stravolto” un paese che era “fermo” da quattro lustri. Ora si tratta di allungare il passo, e per farlo ci presentiamo agli elettori con forze nuove e nuove energie».

L.B.