Migranti, arriva lo sfratto dai Cas.

Migranti, arriva lo sfratto

Primi effetti del “decreto sicurezza” anche a Biella, con la Prefettura impegnata in questi giorni ad avvertire i vari gestori dei Centri di accoglienza straordinaria, sui richiedenti che non hanno più diritto al trattamento. Sono i migranti che hanno perso i vari appelli legati alla loro posizione di richiedenti asilo, oppure quelli che non hanno presentato ricorso al diniego ottenuto in prima istanza. E sono tanti. Che ora rischiano di rimanere senza tutela, senza un posto in cui andare a dormire, insomma, nella condizione di clandestini.

Decreto sicurezza

E’ quanto prevede il “decreto sicurezza” che è in corso di applicazione in tutta Italia, Biella compresa. Le associazioni si stanno mobilitando per ovviare al problema, ma la soluzione non è semplice perché una volta ottenuta la comunicazione, i migranti interessati non potranno più accedere ai Cas.

Leggi l’articolo completo su “Eco di Biella” in edicola oggi,  lunedì 22 luglio.

Leggi anche:  Governo taglia fondi a fusioni, i sindaci: "Stato ci ha traditi"

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE