La lista Belossi si presenta: “Immaginiamo una Candelo differente”.

L’appello dei candidati di Candelo Città Possibile

Una Candelo differente. Il desiderio, e l’auspicio, è di Renzo Belossi e della sua squadra impegnata alle elezioni amministrative del 26 maggio. Il candidato sindaco ha presentato ieri il gruppo che lo sta accompagnando nella campagna elettorale e che lo vedrà sfidare alle urne il vicesindaco uscente, Paolo Gelone, e la new entry, Elettra Veronese.

Il programma di Belossi e della sua squadra

Renzo Belossi, nonostante la giovane età (34 anni), ha già dieci anni di “gavetta” in consiglio comunale. Il tempo necessario per fare esperienza e proporre qualcosa di alternativo: “Siamo pronti a guidare il paese con molto entusiasmo – ha affermato – mettiamo al primo posto le frazioni, che devono avere pari dignità rispetto al centro, e i servizi che in parte sono stati persi. Vogliamo creare un filo conduttore che guardi al futuro potenziando in modo professionale lo sviluppo turistico e facendo delle riflessioni sull’offerta per l’asilo nido, per nuove forme riguardanti lo scuolabus e per calmierare i costi mensa e della tariffa rifiuti. Rivediamo il piano della viabilità in modo serio offrendo le stesse condizioni a chi vive in centro e in periferia, compreso il poter passeggiare in sicurezza. E poi i giovani con cui condividere attività. Per tutto questo serve una conoscenza dei bandi europei, cioè partecipare per fare in modo di ottenere fondi e finanziare così opere e progetti di sviluppo. In questo ambito vorremmo creare un ufficio di euro progettazione che si occupi di ricerca e valutazione delle iniziative”.

Leggi anche:  L'ex vicesindaco di Trivero Maffei si dimette

I protagonisti

Con Renzo Belossi ci sono Fabrizio Ceria, Carmela Coppola, Francesco D’Oria, Damiano Gardiman, Claudio Fracca, Luca Lovisetto, Cristina Piacenza, Cristina Turotti, Antonella Carrer, Fabio Mancin, Silvia Girardi e Paola Cenedese.

Il servizio completo in edicola lunedì su Eco di Biella.

L.L.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

CLICCA SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO