Giovanni Zarrillo candidato sindaco dei 5 Stelle a Cossato.

Nonostante il maltempo, venerdì sera, un discreto pubblico è accorso alla sala eventi di Villa Ranzoni, dov’era in programma, in vista delle amministrative del 26 maggio, la presentazione del candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, Giovanni Zarrillo.

I presenti

Erano presenti, oltre a numerosi attivisti del movimento, il sottosegretario allo sviluppo economico Davide Crippa, il consigliere regionale e candidato alla presidenza della Regione Piemonte Giorgio Bertola, il sindaco di Venaria Reale Roberto Falcone, le candidate biellesi al consiglio regionale Luisella Neri e Manuela Mattei e la consigliera comunale di Novara Paola Vigotti.

Apertura

Il candidato sindaco ha iniziato affermando che i cittadini cossatesi hanno tutto il diritto di chiedere al Comune che si adoperi per migliorare la realtà della propria città.  «Abbiamo in programma un piano di investimenti per rilanciare e riqualificare Cossato ed un progetto di crescita sociale e culturale – ha affermato Zarrillo – e pronti a dialogare con le associazioni dei cittadini e di categoria per trovare assieme delle soluzioni condivise, ed anche disponibili ad interagire, con tutte le forze politiche e civiche della città».

Leggi anche:  Cossato si riempie di cuori

Chi è

Giovanni Zarrillo, 43 anni, nato ad Avezzano. E’ giunto nel Biellese nel 1990, a Valle Mosso. Ha lavorato per quindici anni, prima come commerciante e poi come esercente di bar-ristoranti a Pray, Varallo e ad Oropa. Abita a Cossato da un anno e lavora come agente di assicurazione da dieci anni. Sposato e separato, padre di due figli: Matteo di 16 e Simone di 14 anni. Ha il diploma di perito informatico ed è iscritto al M5S dal 2010. Tifoso del Milan con l’hobby della chitarra.

F.G.

Il servizio completo in edicola lunedì su Eco di Biella.