A Ponderano il sindaco che si taglia lo stipendio.

Locca si riduce la “busta”

Il sindaco di Ponderano, Roberto Locca, ha annunciato di volersi tagliare lo stipendio da primo cittadino. Qualcosa si muove anche tra gli assessori: quello delle politiche sociali, Ezio Conti, rinuncerà all’indennità. Si attende solo la delibera ufficiale. Nel frattempo la giunta lavora su diversi progetti.

La decisione

«C’era da ripartire una somma fissa tra i vari amministratori – spiega Locca, oggi pensionato dopo essere stato tecnico comunale – ho preferito mantenere le somme degli assessori, anche se poi qualcuno ha comunque rinunciato, riducendo la mia indennità di 350 euro lordi (lo stipendio è poco meno di 2000, ndr). Non c’è nessun messaggio politico (si riferisce al caso di Biella, ndr) ma un segnale in un momento non facile per molti cittadini». «I soldi a cui rinunciamo – afferma Conti – vanno a finire nel capitolo associazioni e per creare manifestazioni».

Lavori

Locca ritorna a parlare dei prossimi progetti: «Firmata la delibera per il mantenimento della casa di riposo, andremo ad occuparci della centrale termica disastrata con la sostituzione della caldaia e il ripristino dei pannelli solari per un importo di circa 85mila euro che per il Comune sarà solo di 17.500 visti i contributi statali per l’efficientamento e la pratica di risparmio energetico con il Gse. Poi ci occuperemo della messa in sicurezza di scuole e viabilità proprio in corrispondenza degli edifici scolastici. In via Carducci, di fronte all’asilo nido, andremo ad allargare il marciapiede posizionando una ringhiera salvapedoni. La viabilità sarà ridotta di un metro rispettando comunque le regole del codice stradale. Ci sarà il divieto di transito, mediante l’installazione di pali dissuasori a scomparsa, davanti alle scuole elementari e medie. Faremo passare le auto all’interno del parcheggio a ridosso della Casa dell’Acqua. Sempre di fronte al nido abbiamo intenzione di piantumare tre tigli al posto delle fioriere vetuste per poi creare un’area wifi».

Leggi anche:  Il centrodestra incorona Salvini leader

Ambiente e ludopatia

L’assessore Conti indica le prime novità già messe in campo: «Abbiamo bonificato la zona della roggia Molinaria – afferma – poi intendiamo ripristinare la festa dei rioni. A questo proposito si sono recuperati e apposti sul Municipio gli stendardi dei vari quartieri.
Quindi proporremo un ulteriore sostegno alla popolazione attraverso l’arrivo dell’università delle Tre Età in cui, con una quota annua di 30 euro, sarà possibile partecipare a diversi corsi in collaborazione con le associazioni del paese».
Capitolo ludopatia. L’amministrazione ha presentato un’ordinanza specifica: «Abbiamo individuato una fascia di chiusura in cui non si potrà giocare alle slot machine o alle videolottery dalle 15 alle 20. Al momento sono interessati due locali ma stiamo verificando altre situazioni. Infine nel prossimo Consiglio comunale ci sarà l’approvazione della commissione per le pari opportunità. Anche qui prevediamo diverse iniziative sul tema con figure molto attive nel paese».

Lorenzo Lucon

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

NOVITA’: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

 

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!