«Questo non è un teatro grande, ma un grande teatro. È la nostra Ferrari, dove qualcuno voleva fare un parcheggio… ma sono una testa dura e oggi per me è un giorno davvero felice» ha detto sabato pomeriggio, con grande orgoglio e un pizzico con rivalsa, il sindaco di Sandigliano Mauro Masiero durante la partecipata inaugurazione del Centro Polivalente Comunale di via Maroino 14, riportato a nuova vita dopo due anni di lavori e un cospicuo investimento pubblico di 780mila euro. (Foto Simone Mo)

Sandigliano ha inaugurato il nuovo centro polivalente

Costruito nel lontano 1924 e a lungo di proprietà della curia prima di passare al Comune, il vecchio “ricreatorio” ha vissuto molte trasformazioni in questo secolo scarso di vita, riassunto per i numerosi presenti (dentro e fuori in piazza) dal vicesindaco Giovanni Ghiazza. Cinema, luogo di ritrovo per il cucito, sede dello Juventus Club, palestra per la scuola con addirittura il professor Ottorino Flaborea ad insegnare ginnastica e basket, poi teatro parrocchiale con un’ospitata anche per un Ezio Greggio agli inizi di carriera. Una parte del cuore pulsante del paese torna a battere.

Il nuovo Polivalente è tornato ad aggregare già sabato e domenica, tra concerti e rappresentazioni teatrali che hanno subito accolto il favore della popolazione. Durante l’inaugurazione, preceduta dalla benedizione di don Mario Parmigiani, molto applaudita la proiezione del breve filmato-intervista realizzato da Gianfranco De Ros che ha dato voce alle memorie storiche Vincenzo Gariazzo, Elice Bocca. Giuseppe Caneparo e Vincenzo Banino. Ricordi di una gioventù trascorsa “nell’ex cinema” che hanno emozionato la platea.

Leggi anche:  Via Francigena, il cammino dello spirito passa per Viverone

Gli Amici del Cinema attendono partecipazione e idee

Associazione. Da oggi, il Polivalente sarà gestito, insieme al Comune, dalla neocostituita Associazione Amici del Cinema di Sandigliano: «Vogliamo promuovere l’arte e la cultura, soprattutto coinvolgendo le scuole e i giovani del paese, e accogliere persone e idee» ha sottolineato la presidente Benedetta Lanza.

Prossimo appuntamento in calendario sabato 20 ottobre con “Invito a Teatro – Leggendo grandi autori” con Elisabetta Fabbri, Enzo Brasolin e Renato Acquadro.
Gabriele Pinna