«Seguitemi, con andamento lento», intervista a Massimiliano Ossini.

L’arrivo

Conduttore e scrittore. Massimiliano Ossini arriva in città mettendo e smettendo entrambi i panni: fino a metà settimana, sarà impegnato a Bielmonte e Panoramica Zegna per registrare il suo programma “Linea Bianca” (data della puntata da stabilirsi); domani, invece, alle ore 21, sarà alla libreria “Giovannacci” per presentare il suo primo libro, “Kalipè. Lo spirito della montagna. La mia vita, le mie vette e la ricerca della felicità”. Evento organizzato in collaborazione con “Alpi Biellesi”. Qui, Massimiliano Ossini anticipa a “Eco di Biella” qualcosa su questa “scalata nero su bianco”.

Il suo primo libro

“Kalipè”, termine himalayano che, abbiamo letto, ha saputo applicare alla sua vita. Dove l’ha “incontrato” per la prima volta?
«“Kalipè” mi rappresenta; è la mia regola: vivere ogni istante senza pensare troppo al domani. Viviamo immersi da responsabilità e mille problemi da risolvere, io ho deciso di godermi ogni momento. La vita ti presenta grandi possibilità e siamo noi a doverle saper usare. La natura è un grande aiuto in questo e insegna in maniera straordinaria ad ascoltare il silenzio. Ti ricarica e dona la giusta energia per affrontare il viver quotidiano».

Leggi anche:  I cent'anni dello Sci Club Biella e l'evento SciaLis, domani lo speciale su Eco di Biella

L’intervista completa in edicola domani su Eco di Biella.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE