La storia di Rosazza in un fumetto.

La storia di Rosazza raccontata attraverso un fumetto. Con soddisfazione il presidente dell’Unione Montana della Valle del Cervo, Davide Crovella ed il sindaco di Rosazza, Francesca Delmastro, comunicano l’uscita del fumetto ambientato a Rosazza.

Il progetto

Arriva a compimento dopo un anno di lavoro dell’autore sotto la supervisione della scuola Internazionale Comica del fumetto di Torino e verrà presentato in anteprima al Circolo dei lettori di Torino proprio questa sera e distribuito in anteprima ed in un numero limitato di massimo 500 copie agli studenti che ne faranno espressa richiesta alla festa di fine anno scolastico organizzata dalla consulta studentesca per domani, 7 giugno ai giardini Arequipa di Biella.

L’obbiettivo è quello di tramandare la particolarissima storia della Valle e di Rosazza in particolare con uno strumento giovanile che sappia coinvolgere anche i più giovani nella speranza che l’amore per la Valle del Cervo cresca nelle nuove generazioni.
Successivamente, con la ripresa dell’anno scolastico, ed a seguito della distribuzione del medesimo in tutte le fumetterie del nord Italia, le istituzioni che hanno seguito il progetto, con l’auspicata collaborazione del corpo docente, entreranno nelle singole classi degli istituti superiori per presentare più diffusamente il progetto, l’opera e le finalità e gli obbiettivi raggiunti.

Studenti e istituzioni

«Auspichiamo in tal senso – sottolineano Crovella e Delmastro – di aver trovato un valido strumento per connettere mondo studentesco ed istituzioni nel tentativo di porre un primo tassello nel doveroso percorso di riavvicinamento tra i due mondi. Doveroso in tal senso un enorme ringraziamento al main sponsor Compagnia di San Paolo di Torino ed a Fondazione Cassa di Risparmio che hanno accolto e sposato sin dagli albori l’iniziativa condividendone metodo e finalità ed accordando a noi amministratori le determinanti risorse per arrivare sino a qui».

Leggi anche:  Sindaco di Rosazza scivola in montagna e finisce all'ospedale

«Altro ringraziamento – aggiungono – alla scuola Internazionale Comics del Fumetto di Torino che ha seguito passo a passo la costruzione del progetto, ha fornito qualificati giudici della giuria che collaborano con Bonelli Editore ed ha materialmente reso possibile la realizzazione dell’opera. Ed infine un ringraziamento a Man Font l’associazione che ha curato la parte della impaginazione e della distribuzione».

«Un enorme “in bocca al lupo” – concludono – al Alessio Zonno giovanissimo e promettente fumettista che si è aggiudicato per meriti il primo posto vincendo il premio in denaro messo a disposizione per il primo classificato nella speranza che questo primo concorso possa essere per lui un trampolino di lancio verso più prestigiosi traguardi».
E.P.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

NOVITA’: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

 

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!