La missione di Sara continua: «Ora 4 traversate».

Il sabato fenomenale di Sara Lavino Zona

Un sabato fenomenale per Sara Lavino Zona, 31 anni, psicologa dello sport e insegnante di yoga e fitness tra Biella e Milano, che è riuscita nell’impresa di percorrere 3000 metri a nuoto nel lago di Viverone, 95 km in bici tra i paesini del Biellese con tappa in città durante il Circuito di Biella, e arrivo alla Balma, e 30km di trail tra i Comuni della Valle Cervo con arrivo a Oriomosso. Una lunga fatica, iniziata alle 5 del mattino con la sveglia e conclusa dopo mezzanotte con un evento a lei dedicato nella sua Valle Cervo, per lanciare un messaggio forte: comprendere e far capire la fondamentale importanza delle nostre origini e dei paesi di montagna sotto i mille abitanti che saranno protagonisti della prossima impresa di Sara, nel 2020.

Il progetto

«Nonostante i tanti problemi che ho affrontato (anche una gomma bucata della bicicletta, ndr), ho raggiunto il mio obiettivo. Devo ringraziare molte persone: dalla mia allenatrice Clelia Zola, Pella Sportswear, Natural Boom, Skouty di Ludovico Bizzocchi, Casa Museo Valle Cervo, Gal, La Bursch, la speaker Alessia De Giglio, Jeti Lab e la Pro loco di Viverone».
Il suo progetto ha origini lontane: «La mia famiglia è di Oriomosso, e quando ho vissuto a Milano e Pavia non mi sono mai sentita a casa. In più qui ho la possibilità di stare vicino a mia nonna Marta, 95 anni, da cui voglio imparare più cose possibili». Appassionata di corsa in montagna, Sara Lavino Zona è tra i quattro trentenni che vivono nel piccolo borgo: con lei ci sono Viola Penna e gli artisti Rossana Longo e Jacopo Tricoli: «Sono contenta della mia scelta di vita anche se non è semplice. Così mi sono riavvicinata alle mie radici che non possono essere dimenticate e sono cresciuta tanto a livello personale. Vorrei valorizzare i nostri posti preferiti che hanno tanto da offrire ma bisogna andarli a scoprire».

Leggi anche:  Missione Eolo, Donato in lizza per premi tecnologici

La prossima missione

Sara è già pronta per il prossimo viaggio contro lo spopolamento dei piccoli Comuni: «Under 1000 continua. Spero di trovare un buon sostegno per fare, nel 2020, quattro traversate dall’Italia verso Francia, Svizzera, Austria e Slovenia unendo così i paesi sotto i mille abitanti presenti oltre il confine».

Lorenzo Lucon

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

NOVITA’: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

 

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!