“Bimbo Faber” è l’opera presentata ieri sera a Palazzo Ferrero realizzata da Daniele Basso per i 50 anni della Cna. “Essere artigiani – hanno spiegato i relatori e i testimoni di questa avventura – è un fatto di passione. Bimbi alla ricerca d’identità che affrontano ogni giorno, con curiosità e coraggio, nuove sfide. Per raggiungere l’eccellenza. Per lasciare un segno, un’eredità che diventa prima cultura di famiglia, poi della comunità, fino ad essere espressione di un intero territorio”.

L’opera sarà donata alla comunità. E un concorso

L’opera è simbolo di un “Saper Fare” unico che diventa sistema, da difendere con passione nell’era della comunicazione globale. “Con questo spirito – ha detto il presidente Cna Biella Gionata Pirali – l’opera “Bimbo Faber”, realizzata nel 50° anniversario della fondazione, vuole raccogliere in sé i valori fondamentali dell’Associazione, e, attraverso le emozioni che solo l’arte sa regalare, condividere con i soci e la comunità l’energia creativa dei progetti futuri, orientati alla crescita nel rispetto dell’uomo e del suo benessere. Per un futuro sempre migliore”. Cna ha annunciato il desiderio di donare l’opera alla comunità e di realizzare un concorso annuale a partire dal 2020.

Leggi anche:  Le macine centenarie sono tornate a girare

TORNA ALLA HOME PAGE