Dodici Comuni uniti per il Party Sport FOTO

L’unione di dodici amministrazioni

“Il Party Sport è un evento che racchiude in sé valori non negoziabili, quelli della lealtà e dell’amicizia, e oltre a promuovere l’associazionismo sportivo è anche un modo per favorire la collaborazione tra comuni e per permettere  alle famiglie di trascorrere del tempo insieme all’insegna dello sport e dell’attività fisica”, commenta così il Sindaco di Ponderano Elena Chiorino la quinta edizione del #PartySport, manifestazione tenutasi sabato 4 maggio in Piazza Alpini d’Italia e che ha coinvolto diversi paesi biellesi con la partecipazione delle associazioni presenti sui territori dei dodici comuni aderenti: Ponderano, Benna, Borriana, Candelo, Cavaglià, Cerrione, Dorzano, Gaglianico, Massazza, Sandigliano, Verrone e Villanova Biellese.

Il ricordo di Tarricone

Quest’anno la manifestazione, organizzata dal Comune di Ponderano, è stata dedicata alla memoria di Giuseppe Tarricone, compianto vicesindaco di Cerrione scomparso prematuramente alcune settimane fa.

L’evento si è aperto alle 9.45 con l’esecuzione dell’Inno Nazionale da parte della Banda Gioacchino Rossini di Ponderano. Successivamente, dopo la preghiera dello sportivo recitata dal parroco Don Andrea, la giornata è proseguita all’insegna di dimostrazioni ed esibizioni con un focus particolare sullo sport. I cittadini, infatti, hanno avuto la possibilità di mettersi alla prova con diverse attività aperte ad adulti e bambini, comprendenti il bushido, varie discipline di squadra, arti marziali e pattinaggio coi rollerblade. Per la giornata sono stati approntati stand dedicati al mondo del motociclismo e delle freccette, oltre che campetti di basket e tennis in cui i più piccoli hanno potuto familiarizzare con le diverse attività sportive seguiti da istruttori dedicati.

Leggi anche:  Ventilatore neonatale donato dalla Pro loco all'Asl

La giornata, proseguita fino alle 17,30 si è conclusa con una premiazione nel corso della quale i partecipanti alle attività proposte hanno ricevuto una medaglia e il passaporto del perfetto sportivo.

“Ci tengo a ricordare che il 4 maggio è anche l’anniversario della tragedia di Superga- ha concluso il Sindaco Elena Chiorino -. Settant’anni anni fa il Grande Torino moriva nei cieli di Superga. La mia speranza è che con questo evento all’insegna dei valori più sani dello sport abbiamo contribuito a rendere onore alla memoria di una delle squadre di calcio più forti della storia”.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

CLICCA SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO