Quattro borse di studio per la ricerca sulla Shoah.

Martedì mattina, nella sala eventi “Giuliana Pizzaguerra” di Villa Ranzoni, alla presenza delle massime autorità cittadine, dell’Anpi Cossato-Vallestrona e della Fondazione Biella Domani, è stata celebrata la “Giornata della memoria”. Dopo il saluto del sindaco Claudio Corradino, ha preso la parola l’assessore all’istruzione ed alla cultura Pier Ercole Colombo, ancora una volta “regista” della manifestazione, che ha rievocato gli storici e tragici anni della shoah. E’ seguita la proiezione di un film d’animazione dal titolo “La stella di Andra e Tati”.

I lavori

Subito dopo, Maria Teresa Guido, presidente della commissione (oltre a lei, ne facevano parte Elena Cola, anche lei insegnante in congedo, il fotografo e video maker Riccardo Poma) ha illustrato i lavori realizzati dagli studenti, parte dei quali sono poi stati proiettati, evidenziando la sensibilità dei ragazzi e l’impegno profuso, assieme ai loro docenti. Dopo il saluto del presidente della Fondazione Biella Domani Wilmer Ronzani, ha avuto luogo l’attesissima premiazione. Sono state consegnante quattro borse di studio su lascito dei coniugi Ines Pusiol e Romeo Guerretta di 250 euro ciascuna.

Leggi anche:  Raffica di incidenti stradali, tre i feriti

I premiati

Il Comune di Cossato ha patrocinato l’iniziativa. 1° premio al gruppo di Greta Canova e Jasmine Moussadek (media da Vinci, III/C, 250 euro); 2° al gruppo di Vittoria Tessarin e Eleonora Crestani (idem); 3° ex-equo ai gruppi di Martina Picco e di Alice Bovio (idem, 125 euro). Al 1° posto, fra gli studenti dell’Istituto Istruzione Superiore del Cossatese e della Vallestrona (Liceo), si è piazzato il gruppo di Aurora Russo e Fantasia Delvecchio (V/D, 250 euro). Tutti i partecipanti hanno ricevuto, un premio donato dalla Fondazione Biella Domani.

Franco Graziola