Tollegno Holding, realtà biellese leader nel comparto tessile internazionale, chiude il 2017 con un risultato positivo segnando una crescita del 10% sull’anno precedente.  Il fatturato consolidato 2017 si è attestato infatti sui 172 milioni di euro rispetto ai 156 milioni del 2016 con un valore dell’Ebitda in linea con l’anno precedente. Il Gruppo con oltre 1.000 dipendenti, uffici diretti a New York, Hong Kong e Osaka, affianca alla divisione filati e tessuti una divisione dedicata al prodotto finito con i marchi Julipet e Ragno.

Tollegno Holding: in 5 anni +45%

Lincoln Germanetti, amministratore delegato di Tollegno Holding, commenta così il bilancio 2017: “Un risultato che ci rende orgogliosi, abbiamo infatti raggiunto un fatturato che è cresciuto del 45% in un periodo che va dal 2013 al 2017. Il risultato di quest’anno è stato particolarmente positivo se pensiamo al periodo molto difficile che ha visto una crescita continua del costo della materia prima. Nonostante questo, siamo riusciti a contenere in parte gli aumenti della lana intervenendo a 360 gradi, in particolare migliorando l’efficienza produttiva e investendo in nuove tecnologie”.

Leggi anche:  Martinelli chiude dopo più di 80 anni

Tollegno Holding: nei prossimi 3 anni 3 obiettivi

Guardando al futuro, Lincoln Germanetti aggiunge: “Ci siamo dati obiettivi ambiziosi per i prossimi tre anni. C’è molto da fare per migliorare ulteriormente su tre fronti principali: efficienza produttiva, innovazione tecnologica che guarda sempre più alla sostenibilità, rete distributiva. Ma abbiamo le risorse e le competenze per percorrere questa strada, senza dubbio impegnativa, che ci porterà a un traguardo importante”.