Seab, insoluti per otto milioni: stipendi a rischio. La società versa in forte difficoltà.

Seab, insoluti per otto milioni

Otto milioni di euro di insoluti imputabili ai cittadini e ai rappresentanti delle attività produttive dei quattro Comuni passati a tariffa, una chiusura di credito decisa delle banche del territorio che hanno ridotto la linea da circa 6 milioni di euro ad appena 800mila. Bastano questi pochi numeri per far comprendere le difficoltà a cui sta andando incontro Seab, la società completamente pubblica che si occupa della raccolta e dello smaltimento di rifiuti del Biellese.

Gli stipendi

A dicembre gli stipendi ai circa 200 dipendenti sono stati pagati, così come le tredicesime, ma ad oggi risulta complicato garantire il compenso agli operatori per il mese di gennaio. Tanto che proprio nella giornata di ieri i sindacati dei dipendenti hanno chiesto un incontro urgente al presidente della società, Claudio Marampon, e al sindaco di Biella, Claudio Corradino.

Incontro

Incontro che si dovrebbe tenere già nei prossimi giorni, o almeno prima di lunedì 20 gennaio, data in cui è stata convocata l’assemblea dei sindaci a cui l’attuale consiglio di amministrazione illustrerà il nuovo piano industriale per il rilancio di una società sempre più a corto di liquidità a causa delle morosità accumulate durante gli anni.

Leggi anche:  Lucia Azzolina su 500 licei sceglie la "Notte" al Classico di Biella

Leggi l’articolo completo su Eco di Biella in edicola oggi, giovedì 9 gennaio

LEGGI ANCHE ALTRE NOTIZIE SUL SITO DI ECO DI BIELLA

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA