Biella al penultimo posto in Piemonte per numero di imprese giovani.

In Piemonte 39.389 imprese giovani registrate

Sono 39.389 le imprese giovani (under 35) registrate al 31 dicembre 2018 in Piemonte e rappresentano circa il 9% delle aziende complessivamente registrate nella regione e il 30% delle nuove attività. Nel 23,2% dei casi sono guidate da stranieri e il 28,3% è amministrato da giovani imprenditrici. In base ai dati del Registro imprese delle Camere di commercio piemontesi, nel 2018, a fronte della nascita di 7.152 imprese giovanili, ne sono cessate 3.631 (al netto delle cancellazioni d’ufficio). Il saldo è risultato, dunque, positivo per 3.521 unità. Senza l’apporto delle aziende guidate da imprenditori under 35, lo stock delle imprese complessivamente registrate in Piemonte avrebbe manifestato una perdita pari a oltre 5.500 unità.

La distribuzione territoriale

L’analisi territoriale di Unioncamere Piemonte rivela come le imprese giovani assumano una rilevanza maggiore nei sistemi imprenditoriali di Novara (9,7%) e Torino (9,5%), passando per Vercelli (9,2%) e Vco (8,4%) mentre risulti meno diffusa a Biella (7,3%) e a Alessandria (7,6%).

Leggi anche:  Per le imprese biellesi tasso di crescita negativo (-0,86%)

I settori in cui operano le imprese giovani

Il tessuto imprenditoriale piemontese, così come quello, nazionale è affetto dal cosiddetto nanismo imprenditoriale, essendo costituito in maggioranza da micro, piccole e medie imprese. Questo fenomeno è ancora più vero per le imprese giovanili, per le quali si registra un’incidenza elevatissima di micro imprese: nel 98,4% dei casi le imprese guidate da under 35 hanno, infatti, meno di 10 addetti. L’analisi per settori evidenzia come il primo comparto per le imprese giovanili sia quello delle altre attività di servizi (28,1%), seguito dal commercio (24,8%) e dalle costruzioni (16,0%). Un’impresa su dieci appartiene al turismo, il 9,9% si dedica all’agricoltura e solo il 6,2% è industriale.

Giovanni Orso