Un Primo Maggio tra luci e ombre.

Primo Maggio: il lavoro biellese migliora l’occupazione

Anche il Biellese si appresta a celebrare il Primo Maggio. Una celebrazione che, quest’anno, vede il mondo del lavoro locale caratterizzato, più che per il passato, da luci e ombre. Se, da un lato, infatti il 2018 si è chiuso con un tasso di occupazione generale che migliora (dal 72,7% del 2017 al 73,4% dell’anno scorso), con i contratti “a tempo determinato” che lievemente si riducono (-1,5%) e quelli “a tempo indeterminato” che finalmente aumentano (+11,1%) e con il tasso di disoccupazione che scende al 6,55 dal precedente 7,2%, è pure vero che sempre il 2018 ha visto il Biellese conquistare il poco invidiabile primato della disoccupazione giovanile in Piemonte (il tasso di disoccupazione del 15-29enni è salito a 22,6% dal precedente 16,4%) e che, nei primi mesi del 2019, ben 61 aziende, per un totale di 2400 addetti, hanno presentato domanda preventiva di cassa integrazione.

 

Per le imprese torna il pessimismo

Le imprese biellesi, alla vigilia del Primo Maggio, nella rilevazione previsionale relativa al II trimestre dell’anno e realizzata dall’Uib, hanno ricominciato a lasciare intravvedere pessimismo. Il saldo ottimisti/pessimisti sulla produzione industriale è stato infatti del -5,4 (il trimestre precedente era -1,6), quello sull’occupazione, del 3,1 (trimestre precedente: 5,7), quello sugli ordini totali del -11,6 (trimestre precedente: 2,4) e quello sugli ordini dall’estero -8,6 (trimestre precedente: + 7,9).

Leggi anche:  Nuova Maturità, i nomi di tutti gli studenti ammessi all'esame

 

Mercoledì la manifestazione a Biella con Gianni Esposito

E’ in questo panorama complessivo che mercoledì prossimo avranno pertanto luogo, a Biella, le celebrazioni dedicate al Primo Maggio. Cgil, Cisl e Uil biellesi hanno infatti organizzato il tradizionale corteo che partirà alle 10 da Piazza Martiri della Libertà (il ritrovo è previsto per le 9,30). Il corteo sarà aperto dalla Banda G. Verdi di Biella e chiuso dalla Filarmonica Cossatese. Alle 11, raggiunti i Guardini Zumaglini, avrà luogo il comizio ufficiale: oratore, quest’anno, sarà il segretario regionale della Cgil, Gianni Esposito. Nel pomeriggio, alle 15,30, avrà luogo il concerto della Filarmonica di Cavaglià e, in serata, al Teatro Sociale Villani, un concerto della Banda Verdi.

G.O.