La quinta di Amosso a Vigliano vince la competizione letteraria di Natale.
E’ stata la quinta di Amosso ad aggiudicarsi il primo premio della competizione letteraria “Quattro classi, un libro, una sfida”. Le quattro quinte delle scuole primarie di Vigliano Biellese si sono sfidate rispondendo a domande sulla lettura del libro “Victoria sogna” (di Timothée de Fombelle, Premio Andersen 2018). La gara, guidata dall’Assessore all’Istruzione Simona Gallo, dalla Presidente del Consiglio di Biblioteca Marina Coppe coadiuvata da Giacomo Fileppo, e dalla Bibliotecaria Cristiana Bellotti, è stata molto partecipata, a tratti agguerrita: i ragazzi hanno dimostrato di avere letto il libro con estremo scrupolo e le eventuali contestazioni sulle attribuzioni dei punti sono state gestite con pacatezza ed ironia dai giudici di gara.

Attenzione e buona volontà

“In realtà, come abbiamo detto ai ragazzi prima della gara vera e propria – spiega l’Assessore all’Istruzione, Simona Gallo – per noi tutti i partecipanti avevano già vinto,dimostrando attenzione e buona volontà nella lettura del libro, nell’essersi preparati per questa occasione. Il nostro scopo era fare in modo che la lettura fosse un piacere e proporla attraverso questa formula ludica ha fatto in modo che l’aspetto competitivo diventasse un ulteriore stimolo.
Questo concorso di Natale, poi – conclude Gallo – è un momento in cui salutiamo le quinte elementari divise per poi ritrovare gli alunni mischiati nelle classi prime della scuola media, facendo festa e augurando a bambini e famiglie un periodo di serenità durante le festività natalizie”.

Le insegnanti

“Siamo grati a tutte le insegnanti – dice Marina Coppe, Presidente del Consiglio di Biblioteca – perché hanno accolto con grande disponibilità la nostra proposta e hanno coinvolto positivamente gli allievi e i loro genitori. Così la nostra competizione è diventata un momento di verifica di quanto letto in classe, ma soprattutto di grande festa per tutti ed è stata l’occasione per fare poi merenda insieme e scambiarci gli auguri di Natale. La formula è certamente vincente, perché i ragazzi leggono con grande interesse anche in prospettiva della gara finale.

Leggi anche:  Vigliano celebra Sant'Antonio Abate FOTO

Da parte nostra, pensiamo che, una volta provato il piacere della lettura, i ragazzi si possano avvicinare da soli ad altri testi, scegliendoli fra il cospicuo patrimonio librario della nostra biblioteca. Quindi – conclude Coppe – hanno vinto tutti i ragazzi ed abbiamo vinto anche noi, che avevamo questo obiettivo di portarli ad apprezzare il valore dei libri e della lettura”.