Il numero di imprese locali ha subito una variazione del -0,19%.

Sono 17.573 le imprese iscritte in Camera di Commercio

Il sistema imprenditoriale biellese registra un tasso di crescita improntato alla stabilità nel corso del terzo trimestre 2019. Il bilancio anagrafico delle imprese biellesi è, infatti, pari a -33 unità. Il risultato è il saldo delle 145 nuove iscrizioni e delle 178 cessazioni, al netto delle cancellazioni d’ufficio che nel trimestre in esame sono state 15. Il bilancio tra le imprese “nate” e le imprese “cessate” si traduce, pertanto, in un tasso di crescita pari -0,19% in provincia di Biella, dato che, stante l’irrilevante peso percentuale, sono sostanzialmente allineati rispetto al dato medio regionale (+0,13%) e nazionale (+0,23%). Lo stock di imprese complessivamente registrate presso il Registro delle imprese al 30 settembre 2019 ammonta, a Biella, a 17.573 unità.

La dinamiche nei vari settori

Analizzando il tasso di variazione percentuale dello stock per settore, si rileva un segno meno che supera il mezzo punto percentuale per i comparti dell’agricoltura (-0,61%) e del turismo (-0,65%). Decisamente improntati ad una evidente stazionarietà gli altri settori economici: Industria in senso stretto -0,36%; Costruzioni -0,45%; Commercio -0,48% e Altri Servizi -0,19%. «Siamo in un periodo dove gli indicatori economici paventano una possibile fase recessiva – dice il presidente della Camera di Commercio di Biella e Vercelli, Alessandro Ciccioni -. Fortunatamente, almeno in termini numerici, il sistema imprenditoriale ha tenuto per il secondo trimestre consecutivo nel corso di questo 2019. Certamente i mutamenti del contesto socioeconomico e l’esponenziale evoluzione dei modelli di produzione di beni e servizi, impongono nuovi modi di fare e pensare l’impresa».

Leggi anche:  Piemonte 4.0? Ha il volto di una scuola biellese, il Bona

Tra le imprese artigine un calo del -0,3%

Il sistema delle imprese artigiane biellesi manifesta, nel corso del terzo trimestre, una sostanziale stabilità (-0,3%), con la nota negativa oltre il mezzo punto percentuale per le imprese del comparto costruzioni (-0,6%). I modesti valori assoluti del settore turismo non consentono di dare rilevanza al dato percentuale rilevato. Lo stock di imprese artigiane biellesi registrate al 30 settembre 2019 è pari a 5.032 unità. Qui il tasso di variazione per settore è stato il seguente: Industria in senso stretto -0,4%; Commercio -0,3%; Turismo -2,3% e Servizi e Altri Settori -0,5%.

Giovanni Orso