Ubriaca alla guida una giovane neopatentata. Viaggiava al volante della sua auto dopo aver bevuto troppo. Al suo fianco, invece, viaggiava l’amico praticamente sobrio. Si fossero scambiati di posto, il ragazzo e la ragazza fermati l’altro giorno dall’equipaggio di una volante della polizia, la patente di lei sarebbe salva.

Ubriaca alla guida con tasso di 1,35

La ragazza è stata invece sottoposta al test con l’etilometro che ha dato un risultato impietoso: era ubriaca con un tasso alcolico alla prima prova di 1,56 grammi di alcol per litro di sangue e alla seconda prova di 1,35 e dunque in fase calante. Ora la ragazza, 20 anni, di Biella, rischia grosso anche in termini di sanzioni in quanto è pure una neopatentata.

Denunciata e via la patente

Alla fine è stata denunciata per guida in stato di ebbrezza alcolica e la patente le è stata ritirata. Non dovrebbe invece essere sequestrata la vettura che è stata affidata all’amico. Sono sempre più numerosi i giovani che si mettono alla guida dopo aver alzato un po’ troppo il gomito e nonostante le sanzioni, nel caso si venga fermati, siano molto severe. Al punto che la polizia potrebbe decidere di incrementare i controlli.

Leggi anche:  Escavatore si ribalta, operaio rischia di essere travolto

V.Ca.