Truffatore online si finge carabiniere.

Già noto

Stavolta il truffatore in grado di sfruttare internet per ricavarci dei soldi fregando altre persone, è un biellese peraltro con vari precedenti sempre per truffa. I carabinieri hanno fornito solo la residenza e l’età, 25 anni.

Ricaricata la Postepay

E’ stato proprio il giovane a farsi ricaricare di 500 euro la carta Postepay a titolo di caparra per la vendita di una Fiat Punto del valore di 2.400 euro come aveva stabilito lui stesso sfruttando il noto sito di compravendita online “subito.it”.

Finto carabiniere

Per convincere l’acquirente sulla sua onestà, il biellese si è addirittura spacciato per carabiniere. «E’ la mia professione a garantire la mia onestà e la mia serietà in questa operazione», avrebbe persino aggiunto sornione durante una delle tante chiacchierate telefoniche con il suo interlocutore e acquirente, un signore di 53 anni che abita a Portogruaro, in Veneto. Alla fine è stato identificato dai carabinieri e denunciato per truffa.

Leggi anche:  Avvocati in sciopero, slittano 100 processi

L’ARTICOLO COMPLETO (CON ALTRE DUE TRUFFE) LO POTRETE TROVARE DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA