Truffa del vino, vittima ristoratore

Ritorna la truffa del vino. Vittima un ristoratore di Candelo che il 25 settembre è stato contattato da una donna al telefono. Quest’ultima, prenotando un tavolo per sette persone nel suo locale, ha richiesto al proprietario l’acquisto di vini pregiati da consumare durante la cena per un valore di 540 euro.

Truffatori irreperibili

Dopo aver comunicato il contatto della presunta enoteca dicendo che poi avrebbe saldato il tutto, il ristoratore si è lasciato convincere anticipando la somma pattuita durante la consegna effettuata da un corriere. Ma all’interno delle confezioni c’era soltanto del vino di scarsa qualità. Una truffa in piena regola e molto ben organizzata che miete vittime in tutta Italia. Mentre i truffatori risultano irreperibili, sul caso indagano i carabinieri.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

NOVITA’: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

 

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!