Spacciatore in fuga in bicicletta si disfa della droga.

Notato ai giardini

I Carabinieri di Andorno Micca, durante il controllo del territorio, esteso alla città di Biella, verso le 13 e 30 di ieri, durante un servizio preventivo, nel pattugliare i giardini Zumaglini hanno notato un cittadino extracomunitario che si comportava con fare sospetto, il quale, per eludere il controllo, si è dato alla fuga in sella alla propria bicicletta.

Getta il sacchetto

Durante le fasi dell’inseguimento, il fuggitivo è caduto e ha così continuato la fuga a piedi. Mentre stava attraversando via La Marmora, è stato acciuffato dall’appuntato che lo stava inseguendo e che è riusfito a bloccarlo. Il secondo militare della pattuglia di Andorno, ha nel frattempo recuperato a un sacchettino in plastica che era stato lanciato dal fuggitivo durante la fuga, all’interno del quale vi erano nove dosi di marijuana (nella foto) già confezionate ad hoc e sigillate, pronte ad essere spacciate.

Bloccato e caricato in auto

L’extracomunitario, nonostante si sia opposto ai Carabinieri in quanto non voleva salire sull’auto di servizio, è stato immobilizzato ed accompagnato nella caserma di via Rosselli per essere identificato, sottoposto ad accurata perquisizione e a fotosegnalamento. È stato quindi accertato che si trattava un cittadino del Ghana con regolare permesso di soggiorno con status di rifugiato, di 40 anni, ospite del centro di Accoglienza “Pacefuturo” di Biella, con sede in via Coda.

Leggi anche:  Appicca un incendio di bosco, donna arrestata

Denunciato

Il ghanese è stato denunciato alla Procura della Repubblica per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, resistenza a Pubblico ufficiale e per nonaver esibito il permesso di soggiorno.