Soccorsi in cinque dai carabinieri sciatori.

Da Trivero e Mosso

I Carabinieri sciatori sono sulle piste di Bielmonte a garanzia della sicurezza. Anche per la corrente stagione sciistica, i Carabinieri biellesi sono tornati sulle piste locali. Dalla metà dello scorso mese di dicembre, i Carabinieri sciatori delle stazioni di Trivero e Mosso sono impegnati a garantire giornalmente la sicurezza di tutti gli appassionati degli sport invernali, assicurando tempestivo intervento ma anche attraverso la vigilanza del rispetto delle regole di sicurezza.

Molto qualificati

Sono militari qualificati, dotati di grande esperienza e capacità specifiche, che si sommano alle competenze dei Carabinieri impiegati nei servizi giornalieri di vigilanza nelle località turistiche invernali. Dall’inizio della stagione, sono già numerosi gli interventi disimpegnati dagli sciatori dell’Arma, ai quali giornalmente viene richiesto un piccolo o grande supporto dagli utenti delle piste.

I soccorsi

In 5 episodi, inoltre, i Carabinieri hanno supportato personale del 118 in occasione di 5 infortuni a sciatori, che in 2 occasioni hanno richiesto l’intervento dell’elisoccorso per il trasporto in strutture ospedaliere di 2 persone, un anziano che si è provocato la a frattura del bacino ed un giovane agonista, feritosi seriamente ad una gamba durante una competizione sportiva. Non sono mancati episodi di ausilio a giovanissimi, sovente in difficoltà sui tratti più ripidi delle piste, che hanno fruito di provvidenziali quanto divertenti “passaggi” dai Carabinieri sino a fondo pista. I Carabinieri sciatori saranno impegnati con continuità anche nelle prossime settimane, per garantire giornalmente sicurezza e vigilanza.

Il rispetto delle regole

Infine, Carabinieri ricordano l’importanza del rispetto delle dieci regole F.I.S. che costituiscono il decalogo dello sciatore, contenuto nel Decreto del 20/12/2005 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e considerate sintesi del modello ideale di comportamento dello sciatore e dello snowboarder, e l’obbligatorietà dell’uso del casco per tutti i ragazzi sino a 14 anni.

ECCO IL DECALOGO DELLO SCIATORE

1. Rispetto per gli altri: ogni sciatore deve comportarsi in modo da non mettere in pericolo la persona altrui o provocare danno;
2. Padronanza della velocità e del comportamento: ogni sciatore deve tenere una velocità e un comportamento adeguato alle proprie capacità nonché alle condizioni generali del tempo;
3. Scelta della direzione: lo sciatore a monte il quale, per la posizione dominante, ha la possibilità di scelta del percorso, deve tenere una direzione che eviti il pericolo di collisione con lo sciatore a valle;
4. Sorpasso: il sorpasso può essere effettuato tanto a monte quanto a valle, sulla destra o sulla sinistra, ma sempre a una distanza tale da consentire le evoluzioni dello sciatore sorpassato;
5. Attraversamento incrocio: lo sciatore, che si immette su una pista o attraversa un terreno di esercitazione, deve assicurarsi, mediante controllo visivo a monte e a valle, di poterlo fare senza pericolo per se e per gli altri;
6. Sosta: lo sciatore deve evitare di fermarsi, se non in caso di assoluta necessità sulle piste e specialmente nei passaggi obbligati o senza visibilità. In caso di caduta lo sciatore deve liberare la pista al più presto possibile;
7. Salita: lo sciatore che risale la pista deve procedere soltanto ai bordi di essa ed è tenuto a discostarsene in caso di cattiva visibilità. Lo stesso comportamento deve tenere lo sciatore che discende a piedi la pista;
8. Rispetto della segnaletica: tutti gli sciatori debbono rispettare la segnaletica delle piste;
9. In caso di incidente: chiunque deve prestarsi per il soccorso in caso di incidente;
10. Identificazione: chiunque sia coinvolto in un incidente o ne sia testimone è tenuto a dare le proprie generalità.

Leggi anche:  Fuga in motorino: fermati e denunciati per droga e resistenza

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

Sempre informati in tempo reale: iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” 

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA