Ruba la corrente di un condominio per illuminare casa sua.

I controlli

Ha “rubato” l’energia elettrica grazie a un allaccio abusivo per ben sei anni di fila. Non è chiaro come l’Enel farà a risalire al quantitativo esatto di corrente che l’utente fantasma ha utilizzato nel corso del lungo periodo in cui ha utilizzato dell’allaccio abusivo al contatore di un condominio. Calcolando il normale quantitativo di corrente utilizzato nel corso di un anno da un utente medio, i conti sono comunque presto fatti: si parla di un bel gruzzoletto di risparmio.

La segnalazione

A denunciare il ladruncolo di corrente, ci hanno pensato i carabinieri su segnalazione della stessa società che si occupa dell’erogazione dell’energia elettrica. Nei guai, con l’accusa di furto aggravato, è finito un uomo di 57 anni, senza lavoro e con qualche precedente penale alle spalle. Il furto è stato scoperto dai tecnici dell’Enel. Chiamati a verificare il funzionamento di un contatore, si sono accorti di due fili “volanti” che entravano in un’abitazione. L’allaccio abusivo è stato subito levato.

Leggi anche:  Lavoro nero, chiusa attività cinese

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

CLICCA SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO