Ruba capi d’abbigliamento: visto e arrestato.

Tronchese e magnete

Ha levato le placche antitaccheggio da camicie e cintura in pelle – per un valore complessivo di circa 300 euro – utilizzando una piccola ma micidiale tronchese e un potente magnete. E’ stato però visto dal personale della security del negozio scelto per commettere il furto, il Centro Calzaturiero di San Giacomo di Masserano, fermato dai carabinieri all’uscita e arrestato per il tentativo di furto e per il possesso di arnesi atto allo scasso.

Altra refurtiva

Non solo: in macchina, una vecchia Fiat Punto, i militari hanno trovato nel bagagliaio altri capi d’abbigliamento e un paio di scarpe, tutta merce che dovrebbe essere stata rubata rubata in altri negozi di cui si sta cercando di risalire alla provenienza. Curioso il fatto che le scarpe fossero di colore differente.

Patteggia dieci mesi

In carcere è finito Marjan Kacorri, 50 anni, origini albanesi, residente a Novara. L’arresto è avvenuto sabato. Ieri mattina lo straniero è comparso davanti al giudice che ha convalidato l’arresto. Processato per direttissima, l’imputato ha alla fine patteggiato una pena sostanzialmente mite a dieci mesi di reclusione. E’ stato quindi rilasciato.

Leggi anche:  Forno degli orrori, dieci indagati