Raffica di furti, di giorno e di notte. Non si contano più i colpi messi a segno ai danni di aziende e abitazioni private. Ora ad essere prese di mira sono anche le scuole.

Raffica di furti a scuola

A Biella, a Città Studi, è stato rubato uno degli apparecchi elettronici per l’amplificazione audio custodito nella sala seminari, nell’armadietto a lato del banco dei relatori. E’ successo la scorsa settimana, ma la mancanza dell’apparecchio è emersa solo negli ultimi giorni. Secondo gli inquirenti il furto è avvenuto durante l’orario di apertura dell’ateneo oppure nel corso di un evento, in quanto non sono stati rilevati segni di effrazione.
Anche All’Enaip, il centro di formazione professionale di Biella-Chiavazza, i ladri hanno agito durante l’orario di apertura dell’istituto. Si sono recati al terzo piano e hanno scassinato una delle macchinette per la distribuzione di snack. Prima di scappare gli stessi malviventi si sono intrufolati negli uffici e hanno rubato anche una piccola cassetta metallica contenente 300 euro in contanti.

Furti ai clienti dei supermercati

Al Gigante di Gaglianico una coppia ha distratto un pensionato che si trovava nel reparto salumi per riuscire ad impossessarsi del suo borsello. Mentre uno dei due avvicinava l’anziano, chiedendogli delle informazioni, l’altro arraffava il borsello, che il pensionato aveva appoggiato nel carrello. All’intero c’erano il portafogli contenente 300 euro e i documenti personali dell’anziano.
Furto anche agli Orsi, dove a una donna è stata strappata di mano la borsetta. Il furto è stato così rapido che la malcapitata non è nemmeno riuscita a rendersi conto di quanto stava succedendo. All’interno della borsa oltre al portafogli contenente 70 euro c’erano i documenti.

Leggi anche:  Distrugge a "mazzate" l'auto del rivale in amore

In azienda

Furto dal bottino curioso in un’azienda di Sandigliano, dove i ladri si sono portati via la porta di ingresso in vetro e alluminio. In tutti i casi indagano i carabinieri.

Shama Ciocchetti