Quel corpo è della guardia giurata scomparsa: si è sucidata.

E’ il suo corpo

Manca solo la prova determinante del Dna. Di dubbi ne restano veramente pochi. E’ di Rosario Saporito, 52 anni, la guardia giurata del Villaggio La Marmora scomparsa il 24 febbraio del 2017, il corpo trovato in una baita semidiroccata di Campiglia Cervo, immersa nel verde di Località Naiasco di frazione Bogna.

Trovata l’arma

Sulla salma, in parte ridotta a scheletro, per il resto mummificata, sono stati trovati elementi che danno conferma sull’identità. E segni inequivocabili di una tragedia annunciata: l’uomo si è suicidato con la pistola che utilizzava per il suo lavoro. E’ stato recuperato il bossolo. Il foro lasciato dal proiettile non lascia adito a dubbi. Subito non si trovava l’arma che i carabinieri del Nucleo Investigativo provinciale e del Nucleo scientifico, hanno poi trovato sotto a uno degli scarponcini.

Matricola ok

La matricola della pistola, subito controllata dai militari, corrisponde: è proprio quella della guardia giurata scomparsa un anno e mezzo fa.

Leggi anche:  Tamponato e travolto da due auto. Morto il motociclista

TUTTI I PARTICOLARI LI POTETE TROVARE SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA OGGI