Presi due truffatori di pensionati.

In trappola

Stavolta li hanno presi. Dopo forse decine di truffe commesse sia in Piemonte sia in Lombardia, sono caduti in trappola. Tutto grazie alla tenacia dei carabinieri di Cossato che dal quasi nulla a loro disposizione in seguito ad una tentata truffa ai danni di una pensionata di Brusnengo che non si è fatta incantare da finti tecnici dell’Enel, due truffatori sono identificati.

Inafferrabili

Sembravano inafferrabili. Commettevano truffe, ne tentavano altre. E sempre con gli anziani come vittime predestinate. Con la loro potente Opel Corsa turbo con particolare allestimento sportivo e tanga fasulla, sostituita ogni volta che a loro pareva “bruciata”, agilissima lungo i percorsi misti e guidata con tanto di pelo sullo stomaco al massimo delle proprie possibilità, erano sino a pochi giorni fa riusciti a seminare ogni volta le auto dei carabinieri lanciate al loro inseguimento. Non l’ultima però.

I PARTICOLARI LI POTRETE LEGGERE DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA

Leggi anche:  Banda di truffatori in azione, 51enne derubato

Nella foto il capitano Siddi di Cossato (a destra) con il luogotenente Slanzi del Nucleo informativo di Biella