Ponte della tangenziale, ecco come funzionano le telecamere. Presentato dalla ditta  il funzionamento dell’impianto.

Ponte della tangenziale, le telecamere

Il sistema, in funzione da circa tre settimane, consente un’immediata verifica di quanto accade lungo il tratto di viadotto ogniqualvolta si attivi l’allarme. Ieri, in Prefettura a Biella, è stata dunque stabilita la procedura di allertamento delle forze dell’ordine che la sala operativa della ditta di videosorveglianza deve seguire in caso di necessità.

Per caso di necessità non ci si riferisce solamente ad un intervento di emergenza legato ad un probabile gesto estremo della persona a piedi, ma anche alla segnalazione della presenza di pedoni.

Chiamata alle forse dell’ordine

Si è dunque concordato che la sala operativa di videosorveglianza contatti le forze dell’ordine, chiedendone l’intervento, non solo per interventi di emergenza, ma anche per tutti i casi di attraversamento pedonale del ponte, affinché queste possano comunque intervenire, sollevando la sanzione pecuniaria, come previsto dal codice della strada, in caso di inosservanza di divieto d’accesso, divieto vigente e segnalato sul ponte.

Leggi anche:  Serre di cannabis a Bioglio scoperte dai carabinieri

Più sicurezza

La motivazione principale riguarda la sicurezza, in quanto da entrambi i capi del ponte sono presenti corsie di accelerazione e decelerazione degli svincoli, nonché un tratto di strada a scorrimento veloce, i cui attraversamenti risultano gravemente pericolosi.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE